Attualità

Scrutatori: le precisazioni del Comune di Brindisi

Il sindaco Riccardo Rossi risponde a un intervento dell’ex consigliere comunale Vincenzo Albano

BRINDISI - In merito al comunicato stampa diramato dall’ex consigliere comunale Vincenzo Albano, l’amministrazione comunale di Brindisi precisa che i 29 scrutatori che sono già stati selezionati, sono solo coloro che hanno presentato apposita richiesta poichè titolari di reddito familiare complessivo non superiore a 11.494 euro lordi all’anno, limite già previsto dallo Stato per la concessione del gratuito patrocinio. I restanti 297 saranno regolarmente sorteggiati. La decisione di dare priorità nella nomina a coloro che hanno un Isee molto basso, come già avviene in altri comuni, è del consiglio comunale.

“Mi spiace che un ex consigliere di lungo corso come Albano (così come altri amministratori poco attenti) - dichiara il sindaco Riccardo Rossi - non abbia compreso il metodo di sorteggio così come stabilito da questa amministrazione e che, soprattutto, non colga la differenza rispetto agli anni precedenti in cui gli scrutatori erano scelti con il metodo della ripartizione politica."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scrutatori: le precisazioni del Comune di Brindisi

BrindisiReport è in caricamento