Attualità

Sicurezza balneare, formate nuove figure professionali per assistenza bagnanti

Si è concluso venerdì 4 giugno con i relativi esami finali di idoneità all'abilitazione un importante percorso formativo organizzato

BRINDISI - Si è concluso venerdì 4 giugno con i relativi esami finali di idoneità all'abilitazione davanti alla Commissione nominata dal Comando della Capitaneria di Porto di Brindisi, un importante percorso formativo organizzato dal Fiduciario della Federazione italiana nuoto Sezione salvamento Fin Brindisi Giuseppe Spinelli, per l'ottenimento del "Brevetto Mip di assistente bagnanti Fin". 

Spinelli durante l'iter del corso ha potuto beneficiare della stretta ed importante collaborazione del suo collega e Fiduciario della stessa Sezione, Giuseppe Diodicibus e dell'operatività degli allenatori di salvamento Simone Minghetti e Ilaria Cassiano.

corso salvataggio2-2

L'iter si è strutturato in un primo e propedeutico percorso per l'acquisizione dell'abilitazione per uso Piscina beneficiando dell'organizzazione della Scuola Nuoto Federale Asd Delfinia,  società leader nel Salvamento Agonistico Pugliese e della logistica offerta dalla Piscina Bozzano con Asd Sottosopra, realtà acquatica da  sempre presente nel panorama sportivo brindisino.

Una sinergia di forze ed esperienze quindi, che quest'anno si è esplicata nella collaborazione con Hemingway Beach che grazie alla disponibilità del suo staff, coordinato sapientemente da Massimo Gonnella, ha reso possibile far svolgere a Spinelli ed i suoi collaboratori le lezioni pratiche ed esame finale presso la propria struttura e relativi spazi in concessione lezioni queste, pienamente rivolte all'abilitazione marittima del brevetto in uno scenario consono e adeguato alla loro professione.

corso salvataggio-2
I corsisti, risultati tutti idonei, hanno infatti potuto mettere in pratica le competenze acquisite in materia di conduzione dell'imbarcazione da salvataggio, uso degli ausili, lezioni di metereologia e ordinanze balneari e simulazioni di intervento in mare.
Un forte incoraggiamento è ora rivolto ai neo-brevettati per operare con sapienza e competenza nei vari ambiti di sorveglianza balneare in cui verranno impiegati. Tutto l'intero percorso è esempio di ripartenza e ripresa sia per i protagonisti sia per l'intero movimento formativo e didattico del Settore salvamento provinciale della Federazione italiana nuoto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza balneare, formate nuove figure professionali per assistenza bagnanti

BrindisiReport è in caricamento