Sicurezza stradale, "Continui rischi per i dipendenti Ge Avio Aero"

Il sindacato Uilm (Unione italiana lavoratori metalmeccanici) chiede interventi all'ammininistrazione

BRINDISI - Il sindacato Uilm (Unione italiana lavoratori metalmeccanici) interviene sulla sicurezza stradale per i 700  dipendenti Ge Avio Aero sito nella zona industriale del capoluogo. In una nota inviata al sindaco di Brindisi Riccardo Rossi, all’assessore ai Lavori Pubblici del comune di Brindisi Elena Tiziana Brigante, al presidente Asi Brindisi Domenico Bianco, chiede un intervento immediato per evitare conseguenze drammatiche ulteriori a quelle già verificatesi. 

“Nello specifico siamo a significarvi che all’altezza degli ingressi dello Stabilimento di Ge AvioAero viene attraversata da traffico in qualsiasi ora, sia con veicoli civili che industriali, molto spesso a velocità sostenute e, trattandosi di un tratto stradale di un’ampiezza tale da consentire l’utilizzo della doppia carreggiata, gli autoveicoli in entrambe le direzioni spesso viaggiano in parallelo ostruendo la visibilità e non riuscendo a frenare durante l’attraversamento sia pedonale, per i dipendenti che sono costretti a parcheggiare al di là della strada, sia veicolare per coloro che, pur parcheggiando all’interno dello stabilimento, si apprestano all’uscita durante l’avvicendamento dei vari turni di lavoro”. 

“Riteniamo necessario ed improcrastinabile un intervento di tutti gli attori che miri all’adozione di opportuni provvedimenti in relazione alle caratteristiche della via ed alle esigenze dei dipendenti di AvioAero Brindisi, al fine di salvaguardare l’incolumità pubblica”. 

“Chiediamo quindi che codesta amministrazione, di concerto agli Enti preposti, voglia procedere alla posa dei dossi rallenta traffico e della relativa segnaletica di limitazione della velocità in prossimità degli ingressi/uscite dello Stabilimento Ge AvioAero Brindisi”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Covid, Puglia: contagi di nuovo in aumento. Emiliano: "Rt pari a 1.06"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento