Assembramenti nel centro abitato: il sindaco chiude i distributori automatici

Mesagne: misura vigente dalle ore 18 alle 5 del giorno successivo. "Soprattutto i più giovani tendono a sostare dopo aver acquistato i prodotti"

MESAGNE – Nuova misura anti Covid adottata dal sindaco di Mesagne, Toni Matarrelli. Il primo cittadino, tramite un’ordinanza emessa nella giornata di oggi (sabato 14 novembre), ha disposto la chiusura dalle ore 18 alle 5 del giorno seguente di tutti i distributori automatici di alimenti e bevande presenti sul territorio comunale, fatta eccezione per le cosiddette “casette d’acqua” e di quelli situati presso le farmacie, parafarmacie, gli uffici, le caserme e le strutture sanitarie.

Si tratta di un provvedimento concepito con l’obiettivo di evitare assembramenti nel centro cittadino, soprattutto fra i più giovani che abitualmente sostano anche dopo aver acquistato i prodotti. “In questa fase – si legge nell’ordinanza - il rischio epidemiologico da Covid-19 sembra aver assunto su tutto il territorio nazionale una preoccupante portata e concretezza e impone un maggior impegno per la salvaguardia della salute dei cittadini”. “Occorre, quindi, adottare misure di riduzione dello spettro di diffusione del virus ulteriori rispetto a quelle imposte nei Dpcm”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Covid, Puglia: contagi di nuovo in aumento. Emiliano: "Rt pari a 1.06"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento