rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Attualità

Sostituzione dirigente Terzo settore: "Auspichiamo che il percorso avviato non venga interrotto"

Riceviamo e pubblichiamo un intervento di associazioni e sindacati sulle preoccupazioni legate alla sostituzione del dirigente dei Servizi alla persona del comune di Brindisi

Riceviamo e pubblichiamo un intervento di associazioni e sindacati sulle preoccupazioni legate alla sostituzione del dirigente dei Servizi alla persona del comune di Brindisi. La nota è firmata da: Forum del Terzo Settore della Puglia, Forum per Cambiare l’Ordine delle cose di Brindisi e provincia; Cooperativa Solidarietà e Rinnovamento; Segreteria provinciale di Brindisi della Cgil; Sezione “Vincenzo Gigante” Anpi Brindisi; Associazione Comunità africana di Brindisi e provincia Aps; Arci Brindisi; Associazione Compagni di Strada Aps; Associazione Voci della Terra Aps; Associazione Io Donna.

Abbiamo appreso con sconcerto preoccupazione della sospensione dal ruolo di dirigente dei Servizi Sociali del Comune di Brindisi e dell’Ambito Br1 del dottor Maurizio Moscara. Con il dottor Moscara avevamo intrapreso come organizzazioni del Terzo Settore (Volontariato, Imprese Sociali, Associazioni di Promozione Sociale ed altri) un percorso virtuoso e finalmente realizzabile di co-programmazione e co-progettazione del Welfare locale. Questo in linea con le indicazioni delle leggi 328/2000 e della recente Riforma del Terzo Settore, cosa non sempre scontata nella sua realizzazione in quanto, dall’osservazione di quello che fino ad ora si è realizzato negli ambiti in Puglia, le suddette leggi spesso non sono state applicate nella forma migliore (concertazione e co-programmazione assente oppure improvvisata all’ultimo momento giusto per assolvere agli adempimenti formali e non sostanziali).

Finalmente con il dottor Moscara si è avviato in città un percorso impostato sulla giusta interpretazione e realizzazione delle indicazioni procedurali previste per la realizzazione dei Piani di Zona e la Co-programmazione. Si sono aperti i primi “cantieri sociali” per intraprendere iniziative riguardo alle Povertà Estreme e Relative, al fenomeno dell’immigrazione e dei rifugiati, alla violenza su donne e minori ed in genere a tutte quelle tematiche che riguardano il sociale. Piccoli passi, ma significativi e sostanziali, che coinvolgono gran parte degli attori sociali che intervengono a vario titolo sulle tematiche più critiche e dirompenti che producono drammi, dolori e fatica di vivere ai cittadini della nostra città. Auspichiamo che il percorso avviato, ed ormai sulla buona strada, dal dottor Moscara non venga interrotto e prosegua nel coinvolgimento attivo del terzo Settore nel campo della coprogrammazione e co-progettazione per la ripresa delle buone pratiche in linea con le disposizioni relative alle attuazioni delle politiche sociali (L328/2000 e Riforma del Terzo Settore).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sostituzione dirigente Terzo settore: "Auspichiamo che il percorso avviato non venga interrotto"

BrindisiReport è in caricamento