Sottopasso di via Appia, Ecotecnica: "Interventi anche da parte nostra"

Riceviamo e pubblichiamo una nota di Ecotecnica, la ditta che si occupa della raccolta dei rifiuti per conto del Comune di Brindisi, riguardo a un servizio pubblicato su questo giornale

Riceviamo e pubblichiamo una nota di Ecotecnica, la ditta che si occupa della raccolta dei rifiuti per conto del Comune di Brindisi, riguardo a un servizio pubblicato su questo giornale nella giornata di oggi, mercoledì 19 agosto, che racconta l’iniziativa di un giovane rumeno sulla pulizia del sottopasso di via Appia

In data odierna la vs. testata giornalistica ha pubblicato un servizio da cui si evince che la pulizia del sottopassaggio pedonale di via Appia verrebbe effettuata da un giovane disoccupato di origini rumene.

In realtà, così come documentato ampiamente in più occasioni, il sottopassaggio viene sottoposto ad interventi di pulizia da parte di operatori di Ecotecnica, così come stabilito dall’Amministrazione Comunale e così come risulta da ampia documentazione fotografica.

Il vero problema è che gli sforzi computi dall’ente locale e dalla ns. società vengono vanificati da chi utilizza quel passaggio sotterraneo come un bagno pubblico, determinando un peggioramento delle condizioni igienico-sanitarie.

Precisazioni della redazione 

L’iniziativa del giovane rumeno è stata segnalata alla redazione di questo giornale da diversi cittadini che frequentano il sottopasso quotidianamente e vedono con i propri occhi la situazione di degrado in cui versa. La stessa redazione in più occasioni ha documentato con foto e servizi (anche accogliendo le lamentele dei cittadini) i disagi che si vivono nell’attraversare quel sottopasso e la stessa redazione ha incontrato nei giorni scorsi il giovane rumeno per documentare sul campo la sua iniziativa. 

Sicuramente il sottopasso in questione è spesso oggetto di pulizia da parte della ditta incaricata, nessuno mette in dubbio l’attività di Ecotecnica ma evidentemente non si tratta di interventi quotidiani. Basta attraversare ogni giorno il sottopasso per rendersi conto della reale situazione. L’iniziativa del giovane rumeno, quindi, si aggiunge alla manutenzione ordinaria del sottopasso e non può che rivelarsi utile per rendere un servizio efficiente alla comunità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il ballerino Alessandro Cavallo entra nella scuola di "Amici" di Maria De Filippi

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Addio a Fabio D'Aprile: lutto nel basket brindisino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

  • Covid: "Vaccinate anche delle persone che non avevano priorità"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento