rotate-mobile
Attualità

Il sottosegretario Onu Atul Khare e la visita con Happy Casa

Siglata la partnership al termine del seminario tenutosi presso la base Global Service Onu di Brindisi. Presenti giocatori, staff tecnico e dirigenziale biancoazzurro

BRINDISI - Questo pomeriggio (27 febbraio) una rappresentanza di giocatori e dirigenti della Happy Casa Brindisi ha incontrato il sottosegretario generale Onu Atul Khare al termine del seminario “Sostenere la pace con nuove alleanze e competenze: un focus sul Centro delle Nazioni Unite di Brindisi”.

Un evento organizzato presso la Base Ungsc di Brindisi, istituita nel 1994, divenuta il centro operativo globale per tutti i servizi tecnologici e ambientali dal valore logistico sempre più importante assunto nel corso degli anni. Il sottosegretario generale indiano Atul Khare, il rappresentante permanente d’Italia presso le Nazioni Unite a New York - l’ambasciatore Maurizio Massari – e la direttrice della base Ungsc - Giovanna Ceglie - sono stati omaggiati con le maglie gara personalizzate che la squadra biancoazzurra ha indossato in Europa nella stagione sportiva 2022/23 per la competizione internazionale Europe Cup.

Un momento dell'incontro-5

“Per noi è un grande onore essere qui oggi presenti – commenta il presidente della Happy Casa Brindisi Fernando Marino – a rappresentare l’eccellenza sportiva del nostro territorio. Siamo lieti di ricambiare l’invito organizzando una domenica speciale al PalaPentassuglia in occasione di una partita casalinga nel campionato di Legabasket Serie A. L’importanza strategica che il centro riveste nel panorama mondiale deve essere un grande orgoglio per tutti noi – conclude il presidente – e la partnership stretta durante questa giornata sarà foriera di interessanti eventi nel prossimo futuro”.

Presenti all’incontro capitan Jason Burnell assieme ai compagni di squadra D’Angelo Harrison e Marcquise Reed, il capo allenatore coach Frank Vitucci, il general manager Tullio Marino e il direttore commerciale Andrea Fanigliulo. 

Nel mese di maggio ricorre la giornata internazionale dei peacekeepers delle Nazioni Unite, che rende omaggio alla dedizione, al coraggio e allo spirito di sacrificio del personale militare e civile impegnato nelle missioni di pace. I valori ed i principi delle Nazioni Unite, ed in particolare del Centro Servizi Globale di Brindisi, vengono sposati appieno dalla Happy Casa Brindisi in tutte le proprie componenti sportive e dirigenziali.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sottosegretario Onu Atul Khare e la visita con Happy Casa

BrindisiReport è in caricamento