“Io non voglio arrivare prima, il mare sta sempre lì”: lo spot contro gli incidenti

L'associazione culturale Tramoontana ha realizzato un videoclip sulla sicurezza stradale

SAN PIETRO VERNOTICO - “Io non voglio arrivare prima, il mare sta sempre lì”. Parte da uno spot dal titolo "Il mare ti aspetta" dove i protagonisti sono i bambini, i giovani del futuro, una campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale lanciata dall’associazione culturale “Tramoontana” per invitare alla prudenza alla guida. Specie in estate e sulle strade che portano al mare che ogni anno registrano un alto numero di incidenti, anche mortali. Una fra tutte, anche per una questione di “competenza” di territorio, essendo l’associazione composta da giovani che vivono a San Pietro Vernotico e Cellino San Marco, la sp86 San Pietro-Campo di Mare. Ma molte strade che collegano i paesi alle marine sono macchiate di sangue.

Ad ogni stagione estiva iniziano le preoccupazioni, ad ogni incidente mortale le varie amministrazioni si impegnano per rendere più sicure le strade per il mare. Spesso le intenzioni restano sulla carta, altre volte vengono eseguiti interventi di messa in sicurezza e intensificati i controlli da parte delle forze dell’ordine. Ma senza la prudenza alla guida nessun intervento risparmierà lacrime e preoccupazioni. Il limite massimo sulla Sp 86 è 70 km orari, in poco meno di 10 minuti si arriva al mare, perché non rispettare i limiti imposti dal codice della strada e mettere in pericolo la propria vita e quella degli altri?

I ragazzi della Tramoontana, giovani che raggiungono le marine in auto, e che hanno perso amici sulla maledetta Sp86 hanno deciso di cambiare rotta e provare a sensibilizzare i guidatori passando dalla cultura. Visto che il sangue e le lacrime versate fino a questo momento sono servite a ben poco, visto che i limiti di velocità continuano a non essere rispettati.

“La parola “cultura” troppo spesso viene banalmente appiccicata a libri, musica, arte. Proviamo invece a vederla come una medicina che può curare la mentalità, una medicina che ci rende prima di tutto persone migliori. Da qui nasce la campagna per la sicurezza stradale Il mare ti aspetta”. Si legge nella nota di presentazione dello Spot.

“In questi giorni siamo stati a Torre San Gennaro per girare uno spot che da giovedì 9 luglio 2020 sarà online su tutti i nostri canali. L’idea iniziale era quella di mettere a confronto due auto che percorrevano la strada provinciale 86 dalla stazione di servizio Camer fino al piazzale delle Tre Fontane di Campo di Mare: un’auto percorre il tragitto alla media di 70 km/h (il limite di velocità lungo tutta la SP 86), mentre l’altra fa lo stesso tragitto con una media di 120 km/h. Sapete quanto tempo risparmia l’auto più veloce? Solo 3 minuti e 50 secondi”.

spot san gennaro-2

“Ci siamo chiesti il perché c’è tanta fretta di raggiungere il mare, ci siamo chiesti anche che cosa si possono fare in questi minuti risparmiati. Praticamente nulla di importante. Poi però ci siamo detti che la velocità è solo la conseguenza, il vero problema è cambiare proprio la mentalità. Per raggiungere quest’obiettivo abbiamo avuto bisogno di Alice, Alessandro, Sophia e Stefano. Quattro bambini che ci hanno insegnato una cosa importante: il mare sta sempre lì”.

“Ci teniamo a ringraziare le amministrazioni comunali di San Pietro Vernotico, Cellino San Marco e Torchiarolo per aver accolto il nostro progetto e gli sponsor che ci hanno aiutato a realizzare lo spot: Calidoski, Cantine Due Palme, Fico Ricco, Fino Arredamenti, Monteduro Costruzioni e New Enjoy Cafè.

Continueremo a lavorare per immaginare i nostri paesi come dei posti belli da vivere. Mettersi al volante con una mentalità diversa è un primo passo in questa direzione: #ilmaretiaspetta”.

Lo spot è stato pubblicato sulla pagina Facebook dell'associazione e in poco più di 24 ore ha totalizzato quasi 5mila visualizzazioni, un successo inaspettato che fa sperare in un vero "cambio di mentalità". 

Da un’idea di Mariagiovanna Bari, regia di Angelo Cascione, scritto da Andrea Martina, assistente alla sceneggiatura: Raffaele Manca assistente regia, progetto grafico: Domenico Pennetta; sonoro: Paolo Solazzo; assistente al sonoro: Giuseppe Fiorante; attori: Alice Blasi, Alessandro Blasi, Sophia Carluccio, Stefano Carluccio. Staff: Gabriele Caretto, Mattia Bhf Longo, Francesco Longo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapinatori armati di mazza nel centro commerciale Le Colonne: caos tra gli avventori

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Coronavirus: nuovo picco in Puglia, contagi in aumento a Brindisi

  • Positivi al covid andavano a lavorare in campagna: denunciati

  • Bambino positivo al Covid: lo sfogo della zia, contro ignoranza e maldicenze

  • Coronavirus, escalation di ricoveri. Nel Brindisino continuano ad aumentare i positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento