rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Attualità

Studenti del Polo Messapia nello stabilimento Scandiuzzi: conclusi 6 mesi di stage

Sono stati 35 i giovani di quarto e quinto superiore impegnati nel settore della saldatura e della carpenteria metallica. Un'importante esperienza formativa

BRINDISI - Si conclude mercoledì 5 giugno a partire dalle ore 9.00, con la visita presso i tre poli produttivi di Scandiuzzi Steel Construction Spa di Brindisi, il percorso formativo degli studenti del Polo Messapia sede “Ferraris” indirizzo “Manutenzione e assistenza tecnica”, durato 6 mesi. 

L'azienda leader nel settore della carpenteria metallica pesante ha individuato lo storico istituto professionale “Ferraris” per formare 35 giovani studenti di quarto e quinto anno nel settore della saldatura e della carpenteria metallica.

Strategiche le competenze di Antimo Termite, formatore nei percorsi di saldatura e Franco Manzatto, tecnico specializzato in carpenteria della società Scandiuzzi, che hanno letteralmente galvanizzato i ragazzi trasformando la loro passione per la meccanica in importanti successi: tutti gli studenti delle classi di quinta hanno conseguito la certificazione di Saldatura Tuv Austria e realizzato prodotti di carpenteria in attuazione delle competenze acquisite.

“Le infrastrutture e la logistica del territorio - dichiara il direttore dell’azienda brindisina Nicola Parisi -  agevola lo sviluppo di settore, ma occorre attuare politiche aziendali di investimento sulle risorse umane qualificate per affrontare le nuove sfide del mercato dove i giovani saranno gli attori principali. Sono sicuro che i ragazzi risponderanno in maniera efficace consapevoli della grande opportunità che l’azienda offre loro in questo momento”.

E per un gruppo di 12 studenti selezionati, dopo gli esami di stato, si apriranno le porte di uno stage intensivo presso la sede centrale di Volpago di Montello e lo stabilimento di Brindisi che i ragazzi visiteranno mercoledì 05 giugno per conoscere, de visu, le fasi di produzione nella sede centrale in via E. Fermi, l’assemblaggio di piattaforme offshore presso la sede di via Curiè e presso l’area portuale dove potranno visionare l’impianto per la produzione di idrogeno con destinazione Marghera e i pali briccole da 90 metri

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti del Polo Messapia nello stabilimento Scandiuzzi: conclusi 6 mesi di stage

BrindisiReport è in caricamento