Attualità

Turismo accessibile, presentata mozione regionale per la "Bandiera Lilla"

Il consigliere regionale Alessandro Leoci (Con Emiliano) ha ricordato l'esperienza positiva in tal senso nella Marina di Carovigno

Il consigliere regionale di Carovigno, Alessandro Leoci (lista "Con Emiliano"), insieme al collega Ruggiero Mennea (Pd) hanno presentano una mozione in tema di turismo accessibile in Puglia, chiedendo al consiglio regionale l’adesione al progetto "Bandiera Lilla".  Il progetto prevede l’impegno della regione, e dei Comuni aderenti, alla realizzazione di aree turistiche attrezzate per disabili. Bandiera Lilla nasce nel 2012 in Liguria con l’obiettivo di favorire il turismo accessibile ovvero rivolto a persone con disabilità. Il progetto premia e supporta quelle amministrazioni che favoriscono la fruizione turistica del pubblico con disabilità, sia esse motorie, auditive, visive o patologie alimentari.

“E’ fondamentale incentivare ogni iniziativa utile allo sviluppo nella nostra regione di un turismo sempre più accessibile e inclusivo – affermano i consiglieri Leoci e Mennea – Questo contribuirebbe all’inclusione sociale e allo sviluppo economico derivante dallo sviluppo di una nicchia di pubblico non ancora adeguatamente considerata”. Leoci ricorda quale esperienza positiva, che funge da esempio in Puglia, la Bandiera Lilla ottenuta nel 2019 dalla città di Carovigno, sua città natale.  “Nel biennio 2018/2020 a Carovigno sono state, infatti, intraprese attività di abbattimento di barriere architettoniche sia nelle spiagge pubbliche di Torre Santa Sabina, Camerini, Specchiolla e Pantanagianni, Torre Guaceto, che nel centro abitato, dalla casa comunale al parco giochi alla biblioteca comunale. Oggi il tema delle disabilità è sempre più fortunatamente sotto l’attenzione delle Istituzioni, non da ultimo il nascente governo Draghi ha istituito per la prima volta il nuovo ministro alla disabilità, che insieme al nuovo ministero del turismo, per la prima volta separato dalla cultura, fanno ben sperare in approcci sempre più settoriali, dedicati e strutturati". 

"Il turismo è diventato, nell’arco dell’ultimo secolo, un bisogno sociale primario - continua Leoci - rappresenta non solo un fattore economico di straordinaria importanza ma anche uno strumento di conoscenza ed emancipazione personale. Per tutti questi motivi è oggi indispensabile garantire l’accesso all’esperienza turistica a tutti i cittadini, indipendentemente dalle condizioni personali, sociali, economiche e di qualsiasi altra natura che possano limitare la fruizione di questo bene. A tal scopo in Italia è stata istituita la commissione per la promozione e il sostegno del turismo accessibile. L’adesione al circuito "Bandiera Lilla" guarda proprio in tale direzione. E nello specifico potrà apportare visibilità nazionale su media del settore e tra le associazioni nazionali dei disabili, fornendo informazioni utili sull’accessibilità delle destinazioni turistiche, fruizione dei beni culturali o accessibilità delle strutture ricettive, spiagge o aree verdi. Un vero e proprio catalogo regionale di accessibilità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo accessibile, presentata mozione regionale per la "Bandiera Lilla"

BrindisiReport è in caricamento