Martedì, 18 Maggio 2021
Attualità

Ostuni, cani e divieti: il Tar sospende la delibera

Secondo il giudice l’atto del Comune arreca “un pregiudizio grave e irreparabile” alla libertà di circolazione dei cittadini

OSTUNI- I cittadini potranno tornare finalmente a passeggiare liberamente nei parchi verdi della Città Bianca con i loro amici a quattro zampe: nella giornata di ieri, 14 gennaio, il Tar di Lecce ha sospeso fino al mese di dicembre 2020 la delibera emessa dal Comune di Ostuni in data 17 ottobre 2019, relativa al divieto di ingresso dei cani in quattro parchi del territorio cittadino, inclusa la villa comunale Sandro Pertini.

“L’auspicio è che il Comune di Ostuni revochi il divieto perché ci dispiacerebbe andare a processo contro la Città", commenta l’avvocato Giuseppe Calamo del Foro di Milano che, insieme al collega Francesco Sozzi del Foro di Brindisi era sceso in campo accanto al comitato civico “Io posso entrare”, a Oipa ed Enpa per la battaglia animalista.

“La giunta comunale di Ostuni – si legge nell’ordinanza - nel vietare l’accesso ai cani (anche se accompagnati) nei parchi pubblici in questione, ha esercitato la discrezionalità amministrativa di competenza in evidente violazione, arrecando un pregiudizio grave”.  

“A noi non interessa il processo, né vincere la causa – prosegue l’avvocato Calamo -. Il nostro augurio è che la giunta di Ostuni voglia revocare i divieti e consentire, invece, di condividere nel rispetto delle regole ed eseguendo controlli e sanzioni, le aree pubbliche di Ostuni, senza limitare o escludere dalla libera partecipazione agli eventi della vita culturale artistica e politica della città –".

Tuttavia, dubbi vi sono sulla decisione del Tar di non condannare il Comune di Ostuni al pagamento delle spese processuali, poiché fanno sapere le associazioni, “le avremmo devolute al canile comunale”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostuni, cani e divieti: il Tar sospende la delibera

BrindisiReport è in caricamento