rotate-mobile
Attualità

Torna l'appuntamento con le adozioni presso il canile di Brindisi: la storia di Cooper

Sabato 16 aprile dalle ore 9.30 alle 12.00. I volontari della Lepa di Brindisi che si occupano dei cani e gatti ricoverati nella struttura saranno a disposizione per presentare gli amici a quattro zampe in cerca di una casa

BRINDISI - Torna l’appuntamento con i weekend dedicati alle adozioni presso il canile di Brindisi sito in contrada Santa Lucia sulla litoranea per Cerano: il prossimo è sabato 16 aprile dalle ore 9.30 alle 12.00. I volontari della Lepa di Brindisi che si occupano dei cani e gatti ricoverati nella struttura saranno a disposizione per presentare gli amici a quattro zampe in cerca di una casa. 

Tra le altre iniziative organizzate per dare una nuova famiglia ai pelosi del canile c’è anche il progetto “Dammi la zampa”, voluto dall’amministrazione comunale per sostenere l’adozione di cani e gatti anziani da parte di persone over 60. L’adozione agevolata consiste nel garantire a chi adotta, a carico del Comune di Brindisi, l'assistenza veterinaria e le provviste di cibo per l’animale anziano adottato. 

Sono tanti i cani e i gatti che vivono da anni presso il canile comunale e ricevono l’amore e l’assistenza dei volontari. Tra questi c’è Cooper, un cane di circa 8 anni, da tre nel canile di recente sottoposto a un’intervento chirurgico di "asportazione carcinoma perineale”. Al momento sta affrontando la convalescenza a casa di una volontaria ma non appena le sue condizioni lo consentiranno dovrà tornare nelle celle della struttura. 

cooper1-2

Fu trovato legato a un albero nelle campagne di Tuturano il 2 maggio del 2019, aveva circa 5 anni. Nel 2021 cominciò a manifestare problemi nelle parti intime e fu dotato di collare elisabettiano per evitare che si toccasse. Successivamente fu sottoposto ad accertamenti da cui emerse la presenza di un tumore maligno a pene e scroto. I volontari della Lepa, grazie anche al contributo e all’aiuto di altri volontari, sono riusciti a farlo sottoporre a un delicato intervento chirurgico per la rimozione della massa tumorale. Era il 6 aprile scorso. Due giorni dopo Cooper è stato dimesso e trasferito temporaneamente a casa di una volontaria. Venerdì prossimo sarà sottoposto a un’ulteriore visita tesa alla rimozione dei punti di sutura e se non troverà una nuova casa dovrà tornare un canile. Per Cooper è stato lanciato un appello speciale ma nel canile di Brindisi, come ormai noto, ci sono tanti cani che hanno bisogno dell'affetto costante di una famiglia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna l'appuntamento con le adozioni presso il canile di Brindisi: la storia di Cooper

BrindisiReport è in caricamento