Torre San Gennaro, piccoli passi verso la riqualificazione paesaggio costiero

Da lunedì 22 giugno prossimo verranno eseguiti lavori di pavimentazione di via Belvedere a Torre San Gennaro, nel tratto compreso tra via D’Oria e via Libeccio (all’altezza del ristorante Zoki)

TORRE SAN GENNARO – C’è speranza per il progetto di riqualificazione del paesaggio costiero, da quattro milioni di euro, che dovrebbe dare un volto nuovo a Torre San Gennaro e Lendinuso, marine di competenza del Comune di Torchiarolo, sospeso a giugno del 2019 e mai più riavviato.

Lunedì 22 giugno prossimo verranno eseguiti lavori di pavimentazione di via Belvedere a Torre San Gennaro, nel tratto compreso tra via D’Oria e via Libeccio (all’altezza del ristorante Zoki). Il traffico veicolare è sospeso fino al 5 luglio “salvo consegna anticipata delle aree”. Si precisa nell’ordinanza n°20 del 17 giugno.

Un piccolissimo passo che apporterà modifiche sicuramente impercettibili rispetto alla portata del progetto e alle condizioni in cui versa la marina ma che rappresenta il segnale di interessamento da parte dell’amministrazione che molti cittadini aspettavano.

lavori torre san gennaro2-2

Nessuno, dopo giugno 2019, ha più riferito sullo stato dei lavori che sarebbero dovuti essere riavviati a settembre dello stesso anno. Le ultime comunicazioni ufficiali risalgono a maggio del 2019

Il sindaco di Torchiarolo, Flavio Caretto, tuttavia, non si sbilancia sulla durata del cantiere e la conclusione dei lavori. “Ci sono ancora delle situazioni da risolvere, attendiamo alcune risposte dalla Regione, certo è che l’attenzione e l’interessamento per il progetto non sono mai venuti meno. Anche se non sembra abbiamo continuato a lavorare costantemente anche su questo fronte”.

C’è il tratto di costa crollato all’altezza di via Libeccio che ha divorato anche l’asfalto e che è stata una delle cause di sospensione dei lavori. C’è il porticciolo la cui riqualificazione è stata stralciata dal progetto iniziale, c’è la falesia crollata. Ci sono le strade dissestate (il cui rifacimento non rientra nel progetto) e le mareggiate che se non vengono fermate divoreranno le nuove opere sulla costa.

Certo è che la visione delle marine come risorsa dal punto di vista turistico ed economico è ancora molto lontana. Non serve solo il progetto di riqualificazione dei paesaggi costieri per cambiare volto a queste località balneari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Brindisi-Bari, muore un motociclista brindisino

  • "Da venerdì scuole chiuse in Puglia": Emiliano firma l'ordinanza

  • Scontro alla zona industriale, giovane motociclista perde la vita

  • Virus: schizzano i contagi, chiuse altre scuole nel Brindisino

  • Trovata morta nell'auto in cui viveva: dramma della solitudine al cimitero

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento