Sabato, 31 Luglio 2021
Attualità

Avvolto in un sacco e scaricato in campagna, ennesima brutalità su un cane

E' stato il proprietario di un terreno attiguo a fare la scoperta e poi ad avvisare la polizia locale che ha allertato la Asl

TORRE SANTA SUSANNA - Non ha, purtroppo, il microchip identificativo il cane rinvenuto carcassa, avvolto all'interno di due sacchi, nelle campagne di Torre Santa Susanna, precisamente in contrada Quatrazzo. E' stato il proprietario di un terreno attiguo a fare la scoperta e ad avvertire la polizia locale che, recatasi sul posto, da una prima ricognizione, ha escluso segni di maltrattamenti sull'animale ma ha subito allertato la Asl per la rimozione del povero cucciolo. Di sicuro il cane è stato portato lì da qualcuno, sia perchè era adagiato su un sacco e coperto con un'altro sul quale erano, anche, state sistemate delle pietre e sia perchè il terreno non è accessibile con le auto ed è molto internato.

Quindi, chi lo ha scaricato lo ha fatto percorrendo a piedi tutto il tratto. Si tratta di un simil pastore tedesco, forse affetto da qualche malattia e non essendo, regolarmente, registrato all'anagrafe canica, non è stato difficile disfarsene. Il comandante della polizia locale, Vincenzo Serpentino, è a lavoro per risalire al proprietario del terreno dove è stata ritrovata la carcassa. Purtroppo c'è ancora qualcuno che non rinuncia alla consuetudine di “impacchettare” il corpo senza vita del proprio cane, forse per non dare nell’occhio, abbandonandolo come fosse un rifiuto. Un gesto che denota sicuramente assenza di sensibilità verso un essere vivente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvolto in un sacco e scaricato in campagna, ennesima brutalità su un cane

BrindisiReport è in caricamento