Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità

Perrino: l'ausiliaria positiva al Covid era stata trasferita in Ostetricia

Un paio di giorni fa il trasferimento temporaneo dal Pronto Soccorso al reparto, per coprire la carenza di personale

BRINDISI – Una delle due operatrici ausiliarie della Sanitaservice risultate positive al coronavirus, un paio di giorni, fa sarebbe stata trasferita temporaneamente dal Pronto soccorso, dove prestava servizio, al reparto di Ostetricia, per coprire una carenza di personale. La notizia è trapelata da fonti ufficiose dell'ospedale Perrino. Dopo aver appreso della positività dell’operatrice, il primario di Ostetricia, a quanto pare, ha chiesto che vengano effettuati dei tamponi all'interno del reparto. 

L’operatrice, alla stregua di altri colleghi della Sanitaservice, società partecipata dell’Asl Brindisi, era da giorni in attesa dell’esito del test, arrivato solo nella giornata di ieri.  Questo dimostra che il fatto di non aver effettuato lo screening all’inizio dell’emergenza, quando al Perrino arrivavano i primi pazienti Covid, sta avendo gravi conseguenze.

In tempi non sospetti i sindacati avevano chiesto a gran voce di testare il personale sanitario e i dipendenti della Sanitaservice. Per settimane, però, l’intera provincia non ha potuto disporre di un laboratorio di analisi dei tamponi. Il monitoraggio, di fatto, è iniziato solo la settimana scorsa, con l’attivazione di un laboratorio presso l’ospedale Perrino, dopo l’entrata in funzione del laboratorio allestito presso l’ex ospedale Di Summa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perrino: l'ausiliaria positiva al Covid era stata trasferita in Ostetricia

BrindisiReport è in caricamento