Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità

Trasformare un hobby in lavoro: il bando del Gal a sostegno dell'artigianato

C’è tempo fino al 5 novembre prossimo per partecipare al bando. Contributo pubblico sulle spese ammissibili pari al 50 per cento

BRINDISI – Un’opportunità di trasformare il proprio hobby in un’attività lavorativa arriva dal Gal Terra dei Messapi: c’è tempo fino al 5 novembre prossimo, infatti, per partecipare al bando a sostegno dell’artigianato locale ideato nell’ambito della Strategia di Sviluppo Locale “Arthas” 2014/2020.

L’avviso pubblico mira a sostenere il potenziamento e/o la creazione di nuove Piccole medie imprese operanti nell’artigianato. Gli interventi dovranno ricadere in uno degli otto Comuni appartenenti al Gal Terra dei Messapi: Cellino San Marco, Francavilla Fontana, Latiano, Mesagne, San Donaci, San Pancrazio Salentino, San Pietro Vernotico e Torchiarolo.

 “La tutela e l’incentivazione delle attività artigianali rappresentano occasioni concrete per giovani e adulti disoccupati di creare posti di lavoro. Specialmente in un periodo di crisi occupazionale contribuiscono al recupero dell’identità locale. Nello Smart Land, l’identità viene espressa sul come possiamo e vogliamo essere nel futuro”. Si legge in una nota di presentazione del progetto.

Obiettivo del bando è “sostenere la creazione e/o lo sviluppo di Piccole e Medie Imprese (Pmi) artigianali in cui sono riconoscibili gli elementi tipici della cultura locale e regionale, anche a supporto del settore turistico”.

Beneficiari

I beneficiari sono: piccole medie imprese artigianali di nuova costituzione o già esistenti iscritte alla Camera di Commercio sezione artigiani, che operino o intendano operare in svariati settori dell’artigianato come: lavorazione di cartapesta, legno, ferro battuto, vetro, pietra, cuoio e/o altri pellami, terrecotte e ceramiche artistico-tradizionali. Tessitura e ricamo, lavorazione di materiale di origine vegetale, fabbricazione e riparazione di strumenti musicali, produzione di paste alimentari e di prodotti farinacei simili, di prodotti di panetteria e pasticceria freschi, di confetti e dolciumi.

Bando 1 2 Terra dei Messapi_rev 19092019_DEF-2

Poi ancora sartoria e abbigliamento su misura, fabbricazione di bigiotteria: anelli, braccialetti, collane e articoli di gioielleria simili; produzione di pasti e piatti pronti a base di vegetali, pesce e pasta locali, lavorazione dolciaria di frutta, frutta in guscio, scorze di frutta ed altre parti di piante. Produzione di derivati del latte quali formaggi, yogurt e gelati e produzione di bevande alcoliche distillate e di liquori ottenuti per infusione di vegetali nel distillato.

Spese ammissibili

Le spese ammissibili riguardano: i costi di ristrutturazione, adeguamento ed ampliamento dei locali da destinare all’attività di impresa per la creazione, l’ammodernamento, il potenziamento e l’ampliamento delle attività. L’acquisto o leasing di nuovi macchinari, impianti e attrezzature fino a copertura del valore di mercato del bene.

Investimenti  immateriali: acquisizione o sviluppo di programmi informatici strettamente legati all’espletamento dell’attività oggetto di intervento e acquisizione di brevetti, licenze, diritti d’autore, marchi commerciali.

Spese generali: fino a un massimo del 12 per cento della spesa ammessa a finanziamento. Risorse e intensità dell’aiuto: dotazione complessiva 400.000 euro. Contributo pubblico sulle spese ammissibili pari al 50 per cento. Ciascuna domanda di Sostegno dovrà essere superiore a 10mila euro e inferiore a 50mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasformare un hobby in lavoro: il bando del Gal a sostegno dell'artigianato

BrindisiReport è in caricamento