Attualità

Virus: "Tutela per gli operatori ecologici". Le richieste della Cisl

Il segretario territoriale Vincenzo Cavallo chiede a tutte le aziende della provincia di tutelare la salute dei propri dipendenti

Il sindacato Fit Cisl chiede a tutte le ditte della provincia di Brindisi che operano nel settore della raccolta di rifiuti e della nettezza urbana di tutelare i propri lavoratori dal rischio di contrarre il Codiv-19. Lo fa attraverso una lettera a firma del segretario territoriale, Vincenzo Cavallo. 

Questi, nello specifico, chiede l’adozione delle seguenti precauzioni: “locali aziendali puliti, bagni e spogliatoi idonei, dispenser di prodotti disinfettanti nei bagni e vicino alle macchine marcatempo, consegna di mascherine e tute lavorative monouso a tutti i lavoratori, automezzi e attrezzature lavati e disinfettati, in quanto le attività di raccolta dei rifiuti dalle utenze domestiche e commerciali, spazzamento e svuotamento dei cestini gettacarte, depurazione delle acque reflue possono essere veicolo di diffusione del virus”.

“Sicuri che i nostri suggerimenti saranno presi in considerazione – si legge ancora nella lettera – nell’attesa che tutta la situazione torni alla normalità, ognuno per le proprie competenze ha l’obbligo di attivare tutte le iniziative necessarie atte alla salvaguardia della salute e l’integrità fisica dei lavoratori e relative famiglie”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virus: "Tutela per gli operatori ecologici". Le richieste della Cisl

BrindisiReport è in caricamento