Attualità

Anziano muore e lascia 30 gatti, le volontarie: "Hanno bisogno di cure, aiutateci"

Molte mamme gatte sono state sterilizzate grazie al contributo di alcuni cittadini ma, nonostante l'intervento delle associazioni, il Comune non ha ancora trovato una soluzione

TUTURANO - E' una richiesta di aiuto alle istituzioni affichè si possa trovare una sistemazione alla colonia felina gestita, attualmente, solo da poche volontarie. I gatti, infatti, sono rimasti senza padrone, un anziano di Tuturano deceduto lo scorso 4 aprile, che si prendeva cura di circa 30 felini e 2 cani. Nessun erede ha voluto farsi carico di questi animali, pertanto, attraverso il Comune di Brindisi prima ed un'associazione culturale locale successivamente, per una quindicina di giorni gli animali sono stati accuditi e sfamati. Nel frattempo i due cani hanno trovato adozione e le gatte sterilizzate grazie al contributo di due cittadini. 

GATTI TUTURANO 2-2

Ma i gatti in quel posto non possono rimanere, poca la tolleranza e la pazienza del proprietario dell'immobile e nessun sostegno da parte del Comune. Interviene, anche, la Lepa che, nei primi giorni del mese di maggio, con l'aiuto delle poche volontarie rimaste, riesce a sistemare due mamme gatte con i cuccioli e a tranquillizzare il proprietario della casa, al quale, proprio la Lepa, versa una somma di denaro come "ricompensa" per far dimorare i gatti e riuscire così a nutrirli. Ad oggi, però, come raccontano le stesse volontarie, "non si è più fatto un passo avanti, né con la Lepa, né con il Comune. L’unica realtà sul territorio che ha prestato attenzione e la propria esperienza è stata l’associazione 'Micetti di Brindisi' che, già oberata dal carico di lavoro, non ha potuto far fronte all’emergenza che resta comunque competenza del Comune."

GATTI TUTURANO 3-2

Le volontarie continuano ancora ad occuparsi a proprie spese della colonia ma i tempi stringono, i gatti hanno bisogno di cure veterinarie e le risorse di chi se ne occupa giungono al termine. "In tutto questo lasso di tempo da aprile a giugno i gatti rimasti sono poco meno di una decina - continuano le volontarie - abbiamo notato però che lentamente stanno scomparendo e non sappiamo per quale motivo. Siamo molto preoccupati per il destino di questi orfani e chiediamo agli organi competenti di assumersi la responsabilità del destino di questa colonia di gatti rimasti orfani del loro umano".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano muore e lascia 30 gatti, le volontarie: "Hanno bisogno di cure, aiutateci"

BrindisiReport è in caricamento