Attualità

Usura ed emissione di fatture false: assolti imprenditori sampietrani

Con formula piena perché il fatto non sussiste. Su tratta di Luigi de Lorenzis 55 anni, Pierangelo Pinto 56 anni e Tonio Marangio 51 anni

SAN PIETRO VERNOTICO - Assolti con formula piena perché il fatto non sussiste gli imprenditori sampietrani Luigi de Lorenzis 55 anni, Pierangelo Pinto 56 anni e Tonio Marangio 51 anni, accusati di usura (De Lorenzis) ed emissione di fatture False (Pinto e Marangio). La sentenza Il Tribunale di Brindisi in composizione collegiale (presidente Angelo Zizzari-componenti dottor Adriana Almiento ed Anna Guidone), ha assolto tutti e tre i sampietarni. De Lorenzis era difeso dagli avvocati Vincenzo Farina e Domenico Valletta, Pinto dall’avvocato Antonio Savoia e Marangio dall’avvocato Giacomo Serio.

La posizione più grave era quella di De Lorenzis Luigi che era stato accusato da Marangio di  diversi e ripetuti episodi di usura commessi  dal 2009 al 2012. Marangio, inoltre, si era costituito parte civile contro De Lorenzis.    
Il pm Livia Orlando aveva chiesto per De Lorenzis la condanna  alla pena di anni 3 e mesi 6 di reclusione ed il pagamento di 800 euro di multa, per Pinto 1 anno e 6 mesi e per Marangio il non doversi procedere per intervenuta prescrizione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usura ed emissione di fatture false: assolti imprenditori sampietrani

BrindisiReport è in caricamento