Attualità

Strutture psichiatriche, Gulliver: "Siano vaccinati anche gli ospiti"

L'associazione scrive una lettera all'Asl Brindisi: "Altre aziende sanitarie della Regione abbiano già operato in tal senso"

BRINDISI - L’associazione Gulliver chiede che si proceda con la vaccinazione anche degli ospiti delle strutture riabilitative psichiatriche dipendenti dal Dipartimento di Salute Mentale di Brindisi. Lo fa attraverso una lettera a firma del presidente, Benito Giglio, indirizzata alla dirigenza dell’Asl Brindisi.

La Gulliver, come noto, è un’associazione di volontariato per la tutela della salute mentale. Dopo la vaccinazione degli operatori sanitari, da quanto emerge nella lettera, è stata rinviata la campagna vaccinale sugli ospiti. Ma “tale rinvio, a tutt’ oggi perdurante, non appare in linea con quanto attuato nelle Rssa, considerato che le strutture di riabilitazione psichiatrica ospitano soggetti fragili, sotto il profilo fisico oltre che psicologico e quindi altamente bisognosi di interventi tempestivi”. “Sembra inoltre – si legge nella lettera dell’associazione - che altre aziende sanitarie della Regione abbiano già operato in tal senso”.

Alla luce di tali considerazioni e tenuto conto priorità fissate dal piano nazionale pandemico, la Gulliver sollecita l’Asl Brindisi “a considerare i rilievi qui esposti e concertare le susseguenti azioni secondo le proprie competenze”. La Gulliver auspica infine “che non vengano trascurati i giusti diritti delle famiglie con persone disabili, nelle quali sempre si nascondono grandi sofferenze e molteplici bisogni”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strutture psichiatriche, Gulliver: "Siano vaccinati anche gli ospiti"

BrindisiReport è in caricamento