rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Attualità Ostuni

Progetto New Arena validato, ma il Pd tuona: "Preoccupazione sull'arrivo dei fondi"

Le incertezze sono legate all'attuale assetto gestionale dei Giochi del Mediterraneo. L'opposizione in Comune: "Questione molto importante, saremo al fianco dell’Amministrazione"

BRINDISI - È notizia delle ultime ore che Asset, la società chiamata a validare il progetto della New Arena, ha dichiarato la conformità della progettazione e, sostanzialmente, ha dato via libera alla costruzione del PalaSport più grande del Sud Italia.

Ad esprimersi sulla questione, ci ha pensato il Partito Democratico di Brindisi: "Adesso resta solo da sciogliere il nodo determinato dall’aumento dei prezzi di costruzione - si legge in una nota condivisa - una questione che nella scorsa Amministrazione, con in testa il PD di Brindisi attraverso il ruolo degli assessori Brigante e Pinto, era stata affrontata congiuntamente al ministro Abodi, al presidente Malagò, ai parlamentari Marti e D'Attis, alla Regione e ad Asset; tracciando la strada per consentire il potenziamento della proposta progettuale anche attraverso parte dei fondi che sarebbero arrivati al Comune di Brindisi dal fondo statale previsto per i Giochi del Mediterraneo, in virtù della circostanza che l’impianto brindisino sarebbe stato sede di allenamenti e gare delle discipline di basket e taekwondo".

Scalinate New Arena-2

"Non è nostra intenzione entrare nel merito dei recenti fatti culminati con le dimissioni del presidente Malagò dal Comitato organizzatore, né riteniamo che sia utile addentrarci nelle divergenze politiche e di visione sull’assetto gestionale dei Giochi del Mediterraneo - prosegue il comunicato - Siamo preoccupati, in riferimento al rischio di risvolti negativi, e non possiamo sottrarci dal rivolgere un forte appello ad unire le forze e non lasciare nulla di intentato per non dissipare un patrimonio comune progettato con tanta passione e fatica, né perdere l’occasione di ristrutturare altri impianti del nostro territorio e della nostra città, già indicati dalla scorsa Amministrazione, come lo stadio Fanuzzi".

"Riteniamo che, per Brindisi e tutti i comuni coinvolti, sia necessario fugare ogni incertezza accelerando l'arrivo del finanziamento promesso ma, soprattutto, crediamo che sia essenziale mettere presto tutti gli attori intorno allo stesso tavolo per l'immediata soluzione di tutti i problemi nella convinzione che non possono esserci nemici quando in gioco c’è lo sviluppo del nostro territorio e gli enormi ritorni positivi che i giochi possono regalare a tutta la Regione e in particolare alla nostra città". 

"La questione è molto importante - conclude la nota - e per questo saremo al fianco dell’Amministrazione comunale affinché faccia valere le intese e gli accordi raggiunti dalla scorsa Amministrazione".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto New Arena validato, ma il Pd tuona: "Preoccupazione sull'arrivo dei fondi"

BrindisiReport è in caricamento