Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

Valorizzazione del patrimonio culturale: all’Ostuni Soundtrack 7 corti del progetto Circe

Verranno presentati domenica 1 agosto alle ore 20 presso il Chiostro San Francesco, nell'ambito del progetto Circe “Common Initiatives to pRomote CinEma across Italy-Albania-Montenegro

OSTUNI - Verranno presentati domenica 1 agosto alle ore 20 presso il Chiostro San Francesco, in occasione della prima giornata dell’Ostuni Soundtrack Festival, 7 corti del progetto Circe “Common Initiatives to pRomote CinEma across Italy-Albania-Montenegro”, finanziato dal Programma Interreg Ipa Cbc Italia-Albania-Montenegro 2014/2020 per rilanciare il sistema produttivo di Albania, Montenegro, Molise e Puglia, investendo nelle industrie culturali e creative come risorse strategiche per stimolare la crescita economica dei territori coinvolti. 

La Fondazione Apulia Film Commission è capofila del progetto Circe, che coinvolge, in qualità di partner il Centro nazionale di Cinematografia dell’Albania, il Film Centre of Montenegro e la Regione Molise. Inoltre, sono partner associati il Ministero della Cultura dell’Albania, il Ministero della Cultura del Montenegro e il Ministero della Cultura – Direzione Generale Cinema (Mic).

L’obiettivo principale è quello di migliorare le condizioni per la crescita delle industrie culturali e creative del settore audiovisivo per favorire la valorizzazione del patrimonio culturale, attuando iniziative transfrontaliere in grado di stabilire una connessione importante tra regioni partecipanti e attori chiave nella realizzazione di nuove produzioni creative.

Tra le attività realizzate: la produzione di una Web Serie transfrontaliera di nove episodi sul tema del viaggio; la costituzione di un network tra i festival cinematografici dell'area di progetto; la creazione di una cooperazione strutturata tra i policy maker dei territori coinvolti attraverso lo scambio di buone prassi; il potenziamento delle competenze digitali delle imprese del settore audiovisivo dell’area di progetto.

La Fondazione Apulia Film Commission ha prodotto una web serie antologica di 9 cortometraggi. I corti, diretti da 9 giovani registi under-35, attraverso il tema del viaggio promuovono il ricchissimo patrimonio naturale, paesaggistico, culturale, artistico e architettonico di Albania, Montenegro, Molise e Puglia.

I corti

Blue Requiem di Danilo Marunovi?; Broken Bridges di Benart Laze; Costa Morena di Livio Marsico; Klod di Giuseppe Marco Albano; Omonimia di Mentor Selmani; Rainbow di Aleksandar Vujovi?; Ritorno A Casa di Antonio De Gregorio e Mattia Marano; The Good Man di Ergys Meta; The Sweet Dealer di Jonid Jorgji

Il direttore artistico dell’Ostuni Soundtrack Festival, il maestro Mirko Lodedo, ha realizzato la sigla della web serie.

“Dopo aver prodotto nel 2020 il disco “La vita in Comune”, colonna sonora dell’omonimo film di Edoardo Winspeare, anche quest’anno siamo lieti di presentare in anteprima un prodotto cinematografico della Fondazione Apulia Film Commission. – riferisce il Sindaco Guglielmo Cavallo – La collaborazione del nostro Comune con la Fondazione si rafforza e dopo le produzioni realizzate nel nostro territorio passiamo alla collaborazione fattiva nella realizzazione di questo festival che vogliamo possa divenire caratterizzante della nostra città.”

“Siamo felici di poter contribuire concretamente a questa seconda edizione dell’Ostuni Soundtrack Festival. Ostuni è un Comune socio della Fondazione Apulia Film Commission – riferisce Simonetta Dellomonaco presidente della Fondazione – e, in questo caso, lavoriamo insieme per sviluppare uno dei pilastri fondamentali della nostra azione: la disseminazione del linguaggio cinematografico che, nello specifico, non può prescindere dalle Colonne Sonore.”

Durante la serata verranno proiettati 7 dei 9 corti cinematografici e interverranno: Simonetta Dellomonaco Presidente dell'Apulia Film Commission; Guglielmo Cavallo Sindaco di Ostuni; Mirko Lodedo Direttore Artistico Ostuni Soundtrack Festival. I registi italiani del progetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valorizzazione del patrimonio culturale: all’Ostuni Soundtrack 7 corti del progetto Circe

BrindisiReport è in caricamento