Vigili del fuoco dal cuore grande, donazioni di abiti ai bimbi

Consegnati vestiti anche per adulti all'Auser di Mesagne e a diverse parrocchie di Brindisi. Appello ai negozianti per altre consegne

BRINDISI - Hanno un cuore grande i vigili del fuoco: hanno donato abiti per grandi e piccoli destinati alle famiglie in difficoltà economiche, consegnando i pacchi ai volontari dell'Auser di Mesagne e ai diverse parrocchie di Brindisi.

P1090584-2

Le donazioni

I doni sono stati consegnati dai componenti dell'associazione nazionale dei vigili del fuoco, il 25 gennaio scorso a Mesagne, il primo febbraio il percorso di solidarietà è approdato a Brindisi facendo tappa nelle parrocchie Caritas Santo Spirito del quartiere Sant'Angelo di don Pierino Manzo,  San Francesco d’Assisi del rione  La Rosa di don Mimmo Muscogiuri e nella Parrocchia di San Lorenzo al quartiere Sant'Elia di don Paolo Zofra.       

Il percorso di solidarietà era iniziato con la consegna di regali nei reparti pediatrici degli ospedali di Brindisi e Francavilla in occasione dell'Epifania, nell'ambito del progetto chiamato “ Un balocco e un Sorriso”. 

L'appello

"Abbiamo voluto renderci utili, aiutando le famiglie vivono in una situazione poco felice e quindi è giusto che vengano aiutate per vivere dignitosamente", dice il presidente dell'associazione, Maurizio Saponaro. "L'iniziativa è stata possibile grazie agli amici negozianti titolari degli esercizi commerciali “Tre Effe”, “Sporting Shop Shoes” e “Bonifacio Pietro” di Francavilla Fontana".

"Adesso facciamo  un appello ad altri commercianti non solo della provincia,  ma anche di Brindisi in modo da tale da rendere possibili altre donazioni", prosegue Saponaro. Chi vuole aiutare l'associazione nazionale dei vigili del fuoco, può telefonare ai numeri , contattandoci ai numeri  3478477262 o 3738020930.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna muore al Pronto soccorso: negativo il test del coronavirus

  • Virus, paziente in valutazione al Perrino. Treno bloccato a Lecce

  • Virus, declassato caso sospetto, ma resta l'isolamento. Un altro oggi

  • Detenuto ai domiciliari ingerisce acido: morto dopo dieci giorni di agonia

  • Lite con l'inquilino: proprietario fa un buco, entra e mura la porta

  • Coronavirus: "Pugliesi di rientro dal Nord contattino le autorità sanitarie"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento