rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità Villa Castelli

Villa Castelli piange Giuseppe Nisi, tamburellista e cantore di pizzica

I “Cantori di Villa Castelli”, rappresentavano un gruppo spontaneo di anziani cantori e suonatori tradizionali, nato per far conoscere al pubblico la ricchezza e l’originalità delle musiche e dei canti di Villa Castelli, vero e proprio “Paese dell’Organetto” in Puglia. Il progetto nacque da un’idea dei musicisti Giandomenico Caramia e Mario Salvi

VILLA CASTELLI - Villa Castelli piange un suo illustre figlio, Giuseppe Nisi, straordinario interprete della cultura tradizionale, che con il ritmo travolgente del suo tamburello ha saputo tenere viva la musica popolare, dando un contributo essenziale all'evoluzione musicale della ‘pizzica', conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo. Nisi, scomparso a 87 anni, per un periodo è stato un componente del gruppo dei "Cantori di Villa Castelli", insieme a Vito Nigro, Pasquale Barletta e Francesco Barletta.

I “Cantori di Villa Castelli”, rappresentavano un gruppo spontaneo di anziani cantori e suonatori tradizionali, nato per far conoscere al pubblico la ricchezza e l’originalità delle musiche e dei canti di Villa Castelli, vero e proprio “Paese dell’Organetto” in Puglia. Il progetto nacque da un’idea dei musicisti Giandomenico Caramia e Mario Salvi.

A portarlo sul palco insieme al fratello Pompeo Nisi per diffondere e far conoscere la cultura musicale popolare secolare villacastellana sono stati Antonio Palmisano ed il maestro Mario Salvi. Personaggio carismatico, con dolore il maestro catapestaio Pietro Balsamo commenta la sua scomparsa: "E un'altro maestro va via, ciao zi Peppe. Continua a cantare e suonare come sapevi solo tu fare. Fai sorridere gli angeli come facevi con noi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Castelli piange Giuseppe Nisi, tamburellista e cantore di pizzica

BrindisiReport è in caricamento