Fontane utilizzate per lavare i piedi sporchi di sabbia: i disservizi causati dagli incivili

Nelle marine di competenza del Comune di Torchiarolo gli amministratori sono costretti a combattere costantemente con vandali e ladruncoli

TORCHIAROLO – Se da un lato ci sono inadempienze da parte dell’amministrazione comunale dall’altro c’è l’inciviltà e il menefreghismo dei cittadini. Ed è così che le spiagge risultano sempre sporche, gli impianti delle docce e le fontanine danneggiate e i parchi pieni di escrementi di cani. Nelle marine di competenza del Comune di Torchiarolo gli amministratori sono costretti a combattere costantemente con vandali e ladruncoli.

Intanto le fontanine di erogazione dell’acqua potabile vengono utilizzate per lavare i piedi sporchi di sabbia con la conseguenza che la vaschetta di scolo si intasa così come si tappano le griglie di raccolta delle acque meteoriche con conseguenti allagamenti. Tutto questi nonostante accanto alle stesse ci sono le docce (sempre di acqua potabile) con rubinetti appositi per sciacquare i piedi.

fontana intasata-2

Qualcuno risponde “ma i rubinetti delle docce sono sempre rotti, l’acqua schizza dappertutto” ma l’amministrazione spiega che sono rotti perché a continue manutenzioni seguono danneggiamenti e furti di piccoli pezzi di materiale idraulico. La gente, da quanto documentato dallo stesso assessore alle marine Gianpiero Orlano, porta via di tutto: dalle maniglie dei comandi dei rubinetti alle griglie delle docce. Per non parlare dei flessibili e dadi e parti finali degli erogatori. Tutto ciò che si smonta e che può essere utilizzato in casa viene rubato sistematicamente. Stessa fine fanno i cestelli porta rifiuti messi sulle spiagge.

“Forse può sembrare poco credibile ma davvero i danneggiamenti e i furti sono continui. Non facciamo in tempo a riparare o sostituire che ci ritroviamo con nuovi episodi di vandalismo. Stessa cosa accade nei parchi pubblici dove molti portano a spasso i cani senza i dovuti accorgimenti legati alla rimozione degli escrementi. Noi amministratori il nostro impegno ce lo stiamo mettendo tutto, stiamo cercando di rendere le marine più vivibili possibile in questa fase di transizione, ma serve collaborazione e rispetto da parte di tutti”.

Va ricordato che le docce e le fontane rientrano nell’arredo urbano oggetto, tra le altre cose, del progetto di riqualificazione costiera che sta interessando le marine del Comune di Torchiarolo che dovrebbe essere concluso entro un anno. Oltre al resto, ci saranno impianti più confortevoli ma se i cittadini continueranno a non rispettare la cosa pubblica a nulla sarà servito spendere soldi pubblici per la riqualificazione del paesaggio costiero. Un progetto che costa milioni di euro e che sta cambiando radicalmente l'aspetto delle marine. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Movida blindata a Brindisi: le forze dell'ordine sciolgono gli assembramenti

  • Tenta rapina in rivendita di pane, il titolare reagisce e lei fugge: denunciata

Torna su
BrindisiReport è in caricamento