Violenza sulle donne, San Donaci ricorda l'avvocatessa uccisa dal marito

Tante le iniziative di sensibilizzazione in corso fino al 30 novembre: convegni, mostre, incontri

SAN DONACI – “Raffaella c’è”. Si legge questo su uno degli striscioni affissi su un balcone di San Donaci nell’ambito delle iniziative contro la violenza sulle donne. Raffaella è Raffaella Presta, l’avvocatessa che proprio il 25 novembre di 4 anni fa fu uccisa a fucilate dal marito nella loro casa a Perugia. Morì a 40 anni, lasciando un figlio di sette anni. L’intera comunità di San Donaci si strinse attorno al dolore della famiglia, i funerali si svolsero nel suo paese d’origine.

Da allora più che mai il 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, San Donaci si tinge di rosso. Numerose sono le iniziative organizzate dall’amministrazione comunale per celebrare questo giorno, sensibilizzare contro la violenza di genere ed evitare che tragedie come quelle che hanno colpito la 40enne e la sua famiglia e centinaia di altre donne nel Mondo continuino a verificarsi.

iniziative violenza sulle donne san donaci 20194-2

Giovedì 21 novembre presso la sala consiliare si è svolto il convegno “Resta Viva” durante il quale è stata presentata la nuova  legge, in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere, “Codice Rosso”. Si è continuato con “Insieme oltre il silenzio” che prevede l’esposizione di un simbolo rosso presso tutte le attività commerciali del paese dal 23 al 30 novembre.

Oggi, domenica 24 novembre alle ore 10 presso il palazzo Comunale, è stata inaugurata la mostra “Donne di carta”, che si pone come obiettivo quello di sensibilizzare i ragazzi della Scuola Secondaria di Primo Grado, attraverso l’arte, sul tema della violenza di genere e domestica. La mostra è composta da lavori grafico-pittorici prodotti dagli alunni dell’Istituto comprensivo “Manzoni-Alighieri” di San Donaci.

iniziative violenza sulle donne san donaci 20191-2

“Nel corso della mattinata, alla presenza del sindaco Angelo Marasco e di tutta l’amministrazione, la piazza sarà allestita con piantine rosse e si vivrà un momento di riflessione in memoria della concittadina Raffaella Presta uccisa il 25 novembre del 2015. Si legge nella nota di presentazione dell’evento.

“Un’altra iniziativa si chiamerà “Rosso per dire NO”: dal 24 al 30 novembre il Comune sarà illuminato dal colore simbolo della lotta per la violenza di genere che nel nostro paese è ormai diventato il rosso”.

L’ultimo appuntamento avrà per titolo “La forza delle donne” e si terrà lunedì 25 novembre presso la sala consiliare. Verrà presentato il libro “Sulle orme della sclerosi multipla” di Maria De Giovanni  che parlerà della sua malattia, della forza della sua rinascita e della forza di tutte le donne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

Torna su
BrindisiReport è in caricamento