menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Molestie sessuali sul luogo di lavoro, tre webinar organizzati da "Io Donna"

Avranno luogo il 5,12 e 19 marzo del 2021, in collaborazione con gli Ambiti Territoriali Br/1 e Br/4

BRINDISI - L’associazione "Io Donna - Centro Antiviolenza" promuove il webinar "Molestie e violenze sessuali sui luoghi di lavoro" rivolto alle lavoratrici, nell’ambito delle attività previste dal programma antiviolenza “Atena: stop alla violenza di genere -2”, in collaborazione con l’Ambito Territoriale Br/1 (Comuni di Brindisi e San Vito dei Normanni) e dal “programma antiviolenza Ats Br/4”, in collaborazione con l’Ambito Territoriale Br/4 (Comuni di Mesagne (capofila), Latiano, Erchie, Torre Santa Susanna, San Pietro Vernotico, Torchiarolo, San Pancrazio Salentino, San Donaci, Cellino San Marco). I programmi antiviolenza sono finanziati dalla Regione Puglia.

L’associazione, in convenzione con gli Ambiti Territoriali Br/1 e Br/4, fornisce sostegno e assistenza alle donne che subiscono violenza maschile. Il webinar è focalizzato sulle molestie e le violenze sessuali sui luoghi di lavoro, che provocano alle vittime gravi conseguenze sul piano psicologico e sull’andamento della carriera lavorativa, fino al rischio della perdita del posto di lavoro. L’iniziativa si propone come strumento di informazione, confronto e scambio tra lavoratrici, organizzazioni sindacali e centro antiviolenza per far crescere la consapevolezza sulle molestie e violenze sessuali sui luoghi di lavoro con l’obiettivo di operare attivamente al contrasto del fenomeno, al sostegno e all’assistenza delle lavoratrici e lavoratori colpiti da tali forme di violenza, al rafforzamento di una rete di collaborazione che si faccia garante del rispetto dei diritti e della dignità delle lavoratrici e dei lavoratori.

"Il contesto del nostro territorio - si legge nella nota - caratterizzato da povertà economica, scarse opportunità di lavoro ed estensione del lavoro nero, rischia di aggravare questa forma di violenza perché fa leva sulla vulnerabilità sociale delle donne, sulla ricattabilità delle donne disoccupate e sulla crisi pandemica. La situazione richiede quindi un forte impegno per il cambiamento. Si stima che siano 3 milioni 118mila (il 15,4 percento) le donne che hanno subito qualche forma di molestia sessuale negli ultimi tre anni (dati Istat 2018). Il 76,4 percento di esse considera le molestie fisiche molto o abbastanza gravi. La partecipazione al webinar è gratuita ed è richiesta l’iscrizione.

Gli incontri previsti sono tre, della durata di due ore ciascuno e vedono la partecipazione di Irene Strazzeri (docente di Sociologia e Ricerca Sociale, Università del Salento) che tratterà il tema: "L’origine e le forme delle molestie e violenze sessuali sui luoghi di lavoro. Lo squilibrio di potere tra donne e uomini, il rapporto di dipendenza economica, esperienze di molestie vissute da lavoratrici e da lavoratori (come la vivo, a chi la racconto, chi mi crede, come reagisco, a chi chiedo aiuto, cosa rischio), il movimento Me Too"; Claudia Nigro (segretaria generale Filcams Cgil Brindisi) e Filomena Schiena (segretaria provinciale Cgil Brindisi) parleranno degli strumenti per prevenire e contrastare le molestie e le violenze sessuali sui luoghi di lavoro. Ascolto, formazione sui luoghi di lavoro, le responsabilità dell’impresa, il ruolo dei sindacati, protocolli, codici di condotta, sinergie nelle azioni di contrasto.

Infine, Giuseppe A. Recchia (ricercatore in Diritto del Lavoro, Università degli Studi Aldo Moro, Bari) tratterà il tema "Quale giustizia contro le molestie e le violenze sessuali sui luoghi di lavoro. Le leggi nazionali, europee ed internazionali, criticità nei processi e cambiamenti necessari, pregiudizi di genere nell’esercizio del diritto". I webinar si terranno il 5, 12 e 19 marzo 2021. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento