menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nave Diciotti nel porto di Brindisi: domenica mattina aperta al pubblico

Il pattugliatore d'altura della Guardia Costiera ha effettuato rilievi ambientali al largo di Torre Guaceto nell'ambito della campagna Plastic free

BRINDISI – Da venerdì pomeriggio è ormeggiata nel porto interno di Brindisi Nave Diciotti, pattugliatore d’altura della Guardia costiera italiana a lungo impiegato in missioni di soccorso nel Canale di Sicilia, fino alla ben nota vicenda sfociata in un’indagine per sequestro di persona a carico del ministro Salvini, riguardo alla quale la giunta per le immunità del Senato ha successivamente respinto l’autorizzazione a procedere del tribunale di Catania.

Nave Diciotti nel porto di Brindisi-3

La nave sta effettuando dei controlli ambientali nell’ambito della campagna Plastic Free. Nella giornata di venerdì i biologi marini del laboratorio ambientale mobile, con il supporto dei sommozzatori, hanno prelevato dei campioni nello specchio d’acqua antistante all’oasi di Torre Guaceto e sul litorale a nord di Brindisi.

Nave Diciotti nel porto di Brindisi 2-2

Intorno alle ore 17 ldi ieri, ’ingresso nel porto di Brindisi. In un primo momento la nave ha sostato nel Seno di Levante. Stamattina si è spostata verso il lungomare Regina Margherita, nei pressi della sede della Capitaneria di porto di Brindisi, che ha fornito all’equipaggio supporto logistico. Domani mattina (19 maggio), dalle ore 9 a mezzogiorno, sarà aperta al pubblico per le visite. Nel pomeriggio è prevista la partenza.

Nave Diciotti aveva già toccato il porto di Brindisi nel settembre 2014, quando avvenne lo sbarco di circa 600 migranti coinvolti in un naufragio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento