Martedì, 27 Luglio 2021
Alimentazione

Ecco perché l’anguria è la regina dell’estate per antonomasia

L’anguria è il frutto dell’estate per antonomasia. Idratante, rinfrescante e ricco di proprietà, è uno dei simboli della bella stagione. Aiuta a combattere il caldo e contiene diverse vitamine e sali minerali tra cui potassio, magnesio e fosforo

L' anguria o cocomero è un frutto dalla forma rotonda ovale ed è molto voluminoso e pesante. La sua pianta appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae, la stessa di cetrioli, zucchine, zucca e melone. È fonte di sali minerali, in particolare magnesio, fosforo, potassio e vitamine (tra cui la vitamina C). Questo frutto abbonda anche di antiossidanti come il beta-carotene, precursore della vitamina A e di licopene, tipico del pomodoro e dei vegetali di colore rosso.

Benefici per l’organismo:

Azione idratante: la sua composizione è costituita per il 92% d’acqua e l’8% da zuccheri. Il suo consumo contribuisce perciò alla normale idratazione dell’organismo.
Stimola la diuresi: grazie proprio alla ricchezza d’acqua è un frutto che stimola la diuresi e favorisce la disintossicazione del corpo.
Fornisce energia: questo accade grazie alla presenza di vitamina B6, (energizzante) che il corpo utilizza per la sintesi di dopamina.
Azione antiossidante: l’anguria è fonte di licopene, un carotenoide avente proprietà antiossidante che lo rende efficace nella prevenzione dei tumori e nella lotta contro l’invecchiamento cellulare.
Fonte di citrullina: si tratta di un amminoacido non essenziale, cioè che può essere sintetizzato dall’organismo. La citrullina previene l’ipertensione e protegge l’apparato cardiovascolare in quanto è in grado di equilibrare la pressione e di mantenere elastiche le pareti arteriose.
Calorie dell’anguria

L’anguria è un frutto perfetto anche per chi segue regimi dietetici ipocalorici.

A differenza di ciò che si crede l’anguria è uno dei frutti più leggeri dell’estate; ciò grazie alla sua ricchezza d’acqua e alla totale assenza di grassi. Le calorie derivano dal contenuto di zuccheri naturali presenti in essa; 100 grammi di prodotto apportano solo 30 calorie. Perciò, oltre ad offrire un senso di sazietà, possiede anche effetti diuretici e drenanti ed un minimo apporto calorico.

A chi non è adatto il suo consumo?

Presenta qualche controindicazione soprattutto per chi ha difficoltà a digerirla, in particolar modo dopo i pasti. Questo è dovuto alla presenza, al suo interno, di molta acqua che diluisce i succhi gastrici ostacolandone il lavoro. Inoltre può causare problemi anche se si soffre di gastrite e colite (in tal caso è opportuno valutare la personale reazione consumandolo in piccole quantità). Nel caso della gastrite potrebbe accentuarne il dolore, mentre se si soffre di colon irritabile potrebbe avere un effetto lassativo o provocare gonfiore addominale.   

Volete contattare Gloria Cartelli?

Scrivete a: cartelligloria@yahoo.it e visita il mio blog: www.gloriacartelli.blog

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco perché l’anguria è la regina dell’estate per antonomasia

BrindisiReport è in caricamento