rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Alimentazione

I 3 migliori cocktail homemade da offrire ai commensali per le feste di Natale

Per un pranzo o un cenone di successo nelle case brindisine non possono mancare cocktail ad hoc: Bruno Vanzan, campione del mondo di bartending, ha reso note le 3 ricette per celebrare al meglio le festività

BRINDISI - I pasti durante le feste nelle case brindisine sono sempre molto ricchi, ed al giorno d'ggi non possono mancare dei saportissimi cocktail da gustare come apertivo o dopocena per aggiungere un po' di brio alla situazione con i commensali. 

Ovviamente, nel caso si volesse andare sul sicuro, ci sono tantissimi professionisti a cui affidarsi in provincia, tra cui spiccano: 

- My Way - Le colonne, via Colonne 57 a Brindisi. 

- Spirito - the right one, via Santi 16/B a Brindisi.

- Men Full of Truble, via Luca Antonio Resta 82 a Mesagne. 

- Sottospirito, via Eugenio Santacesaria 1 a Mesagne. 

- Giba cafè, piazza Umberto I a Francavilla Fontana. 

Quelli appena elencati sono solo alcuni dei tanti cocktail bar a Lecce; chiaramente esistono anche molte altre attività simili. Ma se si volesse preparare qualcosa di gustoso a casa?

Colorati, pieni di sfumature olfattive, raffinati e ricercati, oltre che di tendenza: di seguito vengono elencate le tre ricette dei cocktail di Natale consigliate da Bruno Vanzan, campione del mondo di bartending.

1. Very Peri 

Very Peri-2-2Very Peri-2-2

Occorrente:

- 4cl Iovem 
- 2cl Tequila
- 3cl Succo di limone
- 1cl Zucchero liquido 
- Come guarnizione utilizzare alcuni fiori eduli.

Preparazione:

Per i più attenti ai trend del momento il campione del mondo di bartending consiglia un “Very Peri”, il nuovo cocktail creato appositamente per chi non rinuncia all’instagrammabilità, che vuole celebrare la tonalità violacea celebrata da Pantone come must have del 2022 con le sue note di Iovem e Tequila: guarnito con fiori eduli risalterà sulla tavola dando carattere e rendendo unica e originale la mise en place.

2. Santa's Hat 

Santa's Hat-2-2

Occorrente:

- 3cl Liquore al caffe 
- 2cl Vodka 
- 1 Espresso Hausbrandt
- Aria di nocciola 
- Per realizzare l’aria utilizzare il liquore alla nocciola, lo zucchero liquido e il sucrose estere che permetterà d’inglobare aria all’interno del liquido.

Preparazione:

Dedicato invece a chi ama le note decise del caffè e i sapori delicati della nocciola, “Santa’s Hat” è il “cappello di Babbo Natale” da poggiare sul tavolo per inebriare la sala da pranzo con un aroma inconfondibile e rassicurante, che farà sentire improvvisamente ogni ospite a proprio agio attraverso un viaggio tra echi di antichi ricordi natalizi vissuti in gioventù. 

3. Campari Shakerato al Caramello 

Campari Shakerato al Caramello-2-2Campari Shakerato al Caramello-2-2

Occorrente:

- 6cl di Campari 
- 3 Gocce di bitter al cioccolato 
- 4 Lamponi pestati 
- Come guarnizione utilizzare una cialda di caramello.

Preparazione:

Da non perdere infine per gli amanti del classico e molto apprezzato connubio tra cioccolato e lamponi, il “Campari Shakerato al Caramello” è il cocktail ideale per soddisfare i palati più raffinati in cerca di emozioni forti anche durante le feste natalizie; la guarnizione con una cialda caramello renderà il risultato finale ancora più croccante e gustoso.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 3 migliori cocktail homemade da offrire ai commensali per le feste di Natale

BrindisiReport è in caricamento