La banana, un fabbisogno giornaliero

Questo antico frutto ha mille proprietà utili per lo stomaco, per le difese immunitarie e per il cuore. Scopriamole insieme

La parola “banana” deriva dall'arabo e significa dito. È il frutto del banano, una pianta del genere Musa, appartenente alla famiglia Musaceae. Sono ricche di fosforo e vitamine, sono utili per lo stomaco e le difese immunitarie.

Il momento migliore per mangiarle sembra essere sia la metà mattina che la metà pomeriggio per non arrivare al pasto successivo con troppa fame. La banana è perfetta anche 40-50 minuti dopo l’attività fisica per rifornire di glicogeno e nuova energia i muscoli stanchi.

Proprietà e benefici delle banane

Amiche del cuore, importantissime per ripristinare le riserve di liquidi e nutrienti, proteggono lo stomaco, abbassano la pressione, potenziano le difese immunitarie.

Un regolare consumo di banane è positivamente relazionato con una riduzione dell'incidenza del tumore renale. Questo grazie all'elevato contenuto di potassio (una banana contiene 396 milligrammi di potassio, pari al’10% del fabbisogno giornaliero), minerale essenziale che agisce anche significativamente su ipertensione e malattie correlate, quali attacchi cardiaci e ictus.

Tra le vitamine del gruppo B contenute nella banana particolarmente importanti sono la vitamina B2 che facilita l’eliminazione delle tossine e garantisce la buona salute di capelli, unghie e pelle; la vitamina Pp e la vitamina B6 fondamentali per la regolazione degli ormoni sessuali.

La vitamina B6 agisce in sinergia con due altre sostanze presenti nella banana, il triptofano e il magnesio: insieme stimolano l’organismo a produrre serotonina.

Le banane hanno inoltre un buon quantitativo di ferro e stimolano la produzione di emoglobina, migliorando la condizione di chi soffre di anemia.

Per l’alto contenuto di fibre, mangiare regolarmente banane aiuta a ripristinare il corretto funzionamento dell’intestino migliorando così il transito intestinale ed evitando l’assunzione di lassativi. Le vitamine del complesso B e il magnesio hanno un effetto distensivo su tutto il sistema nervoso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Bimba nata morta all’ospedale Perrino”: denuncia dei genitori

  • In provincia di Brindisi quattro stelle Michelin sulle 12 alla Puglia

  • Trovato senza vita: sospetta overdose, pm dispone autopsia

  • Maltempo: scuole chiuse a Brindisi a in altri Comuni della provincia

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Incidente sulla provinciale, auto si schianta contro albero: grave un giovane

Torna su
BrindisiReport è in caricamento