rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Salute

Caldo afoso, disagi per 800mila pugliesi: ecco come combatterlo con l'alimentazione

L'allarme è stato lanciato dalla Coldiretti regionale, e si rivolge in particolare (ma non solo) a quelle persone che soffrono di insonnia dovuta al caldo. L'associazione ha diramato alcuni consigli sull'alimentazione da seguire

BRINDISI - Il caldo afoso di questa torrita estate 2022 sta mettendo a dura prova le persone che soffrono in modo importante l'innalzamento delle temperature.

Nello specifico, Coldiretti Puglia ha calcolato che sono circa 800mila i pugliesi a soffrire di insonnia con ansia, nervosismo, malumore, mal di testa e tensione muscolare acuite dalle alte temperature anche durante la notte. L'associazione ha elencato alcune abitudini alimentari che sarebbe meglio seguire per combattere il caldo e - contestualmente - anche il rischio di insonnia. 

I consigli di Coldiretti

“Per favorire il sonno – spiegano da Coldiretti Puglia – è meglio consumare alimenti semplici senza condimenti pesanti, oltre a frutta e verdura in quantità che aiutano a reidratare il corpo. Da bocciare invece piatti speziati con curry, pepe, paprika o con troppo sale, prodotti pronti in scatola e minestre con dado da cucina che rendono più difficile addormentarsi”.

“L’attenzione all’alimentazione – insistono – è particolarmente importante nei soggetti a rischio come i bambini ma anche per i 130mila anziani over 80 anni presenti in Puglia”.

“Le condizioni per garantire un buon riposo – sostiene Coldiretti Puglia – dipendono molto dai comportamenti durante il giorno a partire da una alimentazione corretta. Cibi come pane, pasta e riso, ma anche lattuga, radicchio, cipolla, aglio e formaggi freschi, uova bollite, latte fresco o caldo e frutta dolce come pesche e nettarine possono venire in soccorso per superare le notti di passione”.

Attenzione, però, secondo Coldiretti, anche a caffè e superalcolici ed anche agli alimenti in scatola che mettono a rischio il sonno: “Frutta e verdura – spiegano – sono alimenti che soddisfano molteplici esigenze del corpo: nutrono, dissetano, reintegrano i sali minerali persi con il sudore, riforniscono di vitamine, mantengono in efficienza l’apparato intestinale con il loro apporto di fibre e si oppongono all’azione dei radicali liberi prodotti nell’organismo dall’esposizione al sole, nel modo più naturale ed appetitoso possibile. Con gli stili di vita più salutistici si affermano anche nuove modalità di consumo favorite anche dalla disponibilità di tecnologie casalinghe low cost, dalle centrifughe agli essiccatori che aiutano a far apprezzare cibi salutari anche ai più piccoli, a casa, o in spiaggia”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caldo afoso, disagi per 800mila pugliesi: ecco come combatterlo con l'alimentazione

BrindisiReport è in caricamento