La terapia del sale: prevenire e curare i malesseri stagionali della famiglia

Il cambio di stagione è sempre più un elemento di disagio al nostro benessere psicofisico: vi diamo un consiglio per prevenirlo a Brindisi e dintorni

Dall’estate all’autunno e dall’inverno alla primavera, il cambio di stagione porta con sé un senso di malessere generale: raffreddore, sintomi asmatici e riniti allergiche bussano nuovamente alle nostre porte. E poi, c’è l’umore, che in questo periodo di cambio non è certo dei migliori. Dunque, per godere di una buona salute tutto l’anno e prevenire al meglio i classici sintomi da raffreddamento e più in generale i vari disordini psico-fisici dovuti a queste transizioni, vogliamo svelarvi un segreto.

Si chiama Terapia del sale o Haloterapia: è un trattamento alternativo che consiste nell'esposizione e nel conseguente assorbimento di particelle di cloruro di sodio, allo scopo di ottenere un beneficio per la salute. La terapia del sale si avvale di microclimi saturi di cloruro di sodio, artificiali o naturali, come grotte salmastre e miniere di salgemma.

E’ vero che abbiamo la fortuna di essere nati a due passi dal mare per poter respirare lo iodio, ma se il tempo libero a nostra disposizione coincide con quelle giornate di vento forza quattro di  tramontana che non ci permette di passeggiare tranquillamente sul bagnasciuga, potremmo sempre trarre un’azione benefica dalla presenza di alcuni centri benessere che forniscono un beneficio al nostro sistema immunitario.

Che cos'è la Terapia del sale o Haloterapia e come si effettua

La Terapia del sale, che ha radici nell'antica Grecia, e che i monaci medievali usavano per guarire i loro pazienti conducendoli in profondità nelle grotte salmastre, è indicata per tutta la famiglia: dai bambini, ai genitori, al nonno e la nonna.

Si effettua entrando in un ambiente completamente rivestito di sale, il microclima della stanza ricrea infatti quello di una grotta di sale. Le particelle di sodio micronizzato vengono rilasciate da uno speciale nebulizzatore, e l’aria prodotta, e che dunque si respira, agisce in modo benefico sull’intero albero respiratorio. Per entrare nella grotta di sale non servono particolari accorgimenti e neppure un abbigliamento specifico: si rimane vestiti, preferibilmente in modo comodo.

Durante la seduta, il lento alternarsi di luci colorate, piacevoli melodie di sottofondo e immagini rilassanti sono a supporto della terapia per donarvi una maggior armonia con voi stessi e con ciò che vi circonda. 

Indicazioni utili

Va comunque ricordato che quella del sale è una terapia complementare in quanto aiuta a gestire e a controllare la condizione patologica, ma non deve essere considerata un’alternativa alle cure mediche farmacologiche soprattutto in caso di patologie croniche. L’haloterapia è sconsigliata nei casi di stati febbrili, cardiopatie e ipertensioni gravi, ipertiroidismo, epistassi recenti ed emottisi, pazienti chemioterapici.

Inoltre, è stato osservato anche sollievo dai sintomi di una varietà di malattie dermatologiche, come psoriasi, eczema, dermatite ed altre irritazioni cutanee, in quanto l'haloterapia contribuisce a normalizzare la normale flora cutanea superficiale.

Di seguito, vi consigliamo alcuni centri benessere in cui è possibile beneficiare della Terapia del sale a Brindisi e dintorni

La grotta del benessere

Clinica del sale

Clinica del sale Taranto

Grotta del sale Bisceglie

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo pesca, si ribalta sulla diga: spavento per un giovane brindisino

  • Parrucchiera sorpresa nel suo studio con cliente: sanzionate entrambe. Disposta chiusura

  • Amore non corrisposto: donna irrompe in banca con un coltello

  • Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Irrompe nel reparto Covid dove è ricoverato il padre e poi esce senza precauzioni

  • Covid, Puglia: situazione stazionaria, ricoveri in lieve aumento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento