Mercoledì, 4 Agosto 2021
blog

Brindisi-Corfù: cosa resta su una banchina vuota e assolata?

Una riflessione di Giulia Cesaria

13 Giugno 2021, siamo pronti? per la Regata Internazionale Sanofi Cup Brindisi - Corfù

Ore 8.00 briefing del presidente del comitato di Regata Vito Moretti per definire gli ultimi dettagli relativi alle istruzioni di Regata.

Ore 8.30 le imbarcazioni lasciano le banchine del Porto di Brindisi, per posizionarsi nell'area di partenza.

Ore 10.00 i multi scafi e i grandi yacht della classe A tagliano la linea di partenza e a seguire, si avviano tutte le altre imbarcazioni.

Le vele prendono il largo.

100 vele, 100 colori diversi dipingono l'azzurro del cielo, scivolando silenziosamente sulle onde di un mare, cullato da venti favorevoli, pronti a raggiungere la meta.

Cosa resta su una banchina vuota e assolata?

Restano le immagini di un porto ricco di vele, l'emozione della vita, che ritorna lentamente alla normalità, il fermento dei regatanti, il vociare festoso dei cittadini, che incuriositi accolgono, ogni anno, con orgoglio, questo evento, per una città, che amano e che chiede visibilità per le sue origini storiche, culturali, con un porto, ponte di collegamento tra Oriente e Occidente, fonte di inestimabile ricchezza.

Resta il ricordo della manifestazione dedicata alla presentazione ufficiale della Regata,? lo stupore per quella sfilata di abiti di alto valore artistico, dedicati al mare, alla Regata e alla città? di Brindisi, che hanno dato ancora più lustro alla già accurata manifestazione di presentazione, grazie alla dirigente scolastica dell'istituto "Morvillo - Falcone" Irene Esposito, alle docenti del settore moda Renna Anna, Termite Alessandra, Di Gioia? Caterina, Ligorio Rosa, alle docenti del settore accessori, tecniche di laboratorio? Eliana Tripodi e Mariangela Simeone e alle studentesse, che hanno collaborato alla realizzazione dei preziosi abiti, senza, peraltro, dimenticare la gentile disponibilità dell'Hotel Internazionale, che ha messo a disposizione le sue prestigiose sale, per l'allestimento della sfilata.

La riuscita di questa 35ma Regata internazionale, organizzata in tempo record (un mese), tra mille difficoltà, date le restrizioni Covid, si deve a tutte le istituzioni civili? e militari, all'amministrazione comunale, alla regione, alla capitaneria di porto, al prefetto, all'autorità di pubblica sicurezza e a quella portuale, alle forze dell'ordine, al title sponsor Sanofi e al main? sponsor Banca Popolare Pugliese, che hanno supportato, in maniera consistente il presidente del Circolo della Vela di Brindisi, nonché responsabile dell'organizzazione della Regata stessa, Fabrizio Maltinti, che insieme al comitato e ai collaboratori dello staff organizzativo, non si sono risparmiati, affinché anche questa edizione potesse realizzarsi.

Le vele, nel frattempo, stanno tagliando il traguardo, Corfù le accoglie, attendiamo la premiazione ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi-Corfù: cosa resta su una banchina vuota e assolata?

BrindisiReport è in caricamento