Opinioni

Opinioni

Separazione dei genitori: come affrontare lo stress dei figli

“Odi et amo” intitolava Catullo il Carme 85. I rapporti affettivi hanno ispirato le più famose opere di scrittori e poeti, dall’età classica sino ai nostri giorni. In particolar modo, l’excrucior di Catullo è vivo e presente in ogni legame sentimentale che volge al termine

“Odi et amo” intitolava Catullo il Carme 85. I rapporti affettivi hanno ispirato le più famose opere di scrittori e poeti, dall’età classica sino ai nostri giorni. In particolar modo, l’excrucior di Catullo è vivo e presente in ogni legame sentimentale che volge al termine, dove il tormento si estingue solo con la separazione tra i due partner.

In Italia, in seguito al referendum abrogativo del 1974 è cambiato il modo di percepire l’indissolubilità del matrimonio ed il miglioramento delle condizioni economiche, assieme all’incremento degli indici d’alfabetizzazione, ha spinto verso l’alto il numero di separazioni e divorzi.

La fine di un matrimonio ha profonde implicazioni sulla vita dei partner ed ancor più sulla psiche di bambini e adolescenti che perdono la stabilità di un’unità familiare. Aiutare i propri figli a superare questa fase è di fondamentale importanza, cercando il giusto mix di sensibilità e sincerità per presentare la nuova situazione che si sta strutturando.

Infatti, lo stress da separazione provato dai bambini può trovare sollievo se i genitori sono in grado di mantenere tra loro una relazione collaborativa, non perdendo lo status di mamma e papà in favore di un conflitto che non vede vincitori. In un clima favorevole alla nascita di nuovi equilibri funzionali, la maggior parte dei bambini recupera un completo benessere entro due anni dalla separazione. Le condizioni fondamentali, perché questo si verifichi, sono la collaborazione dei genitori e la stabilizzazione delle visite dell’altro genitore. 

E’ utile altresì, durante la separazione, fornire ai bambini gli stessi ritmi ed abitudini che si possedevano quando la famiglia era ancora unita. Nei limiti del buonsenso è consigliabile anche mantenere le stesse regole comportamentali di prima, per non fornire il fianco ad un peggioramento comportamentale. Nei casi in cui non dovessero esserci tutte queste accortezze, ed il bambino venisse esposto alla “tempesta” emotiva conseguente alla separazione, è probabile che si trovi ad affrontare le fasi tipiche dei lutti.

Il rifiuto: frutto della mancata accettazione dell’idea di separazione, con il relativo tentativo di evitare ogni riferimento verbale. Il bambino o l’adolescente può isolarsi o fare finta che non stia accadendo nulla.

La rabbia: reazione che emerge dal momento in cui ci si rende conto che la separazione è inevitabile. Aumentano il numero dei capricci, l’ostilità dentro e fuori casa con un probabile peggioramento scolastico.

Tentativo di riavvicinamento: estrema percezione di responsabilità del bambino che cerca in tutti i modi di contrastare la separazione dei genitori tramite trucchetti e piccole manipolazioni.

Depressione: stato che sovviene quando il bambino realizza quanto sta accadendo, e comprende che la separazione è definita e inevitabile. In questa fase il bambino può mostrarsi senza emozioni o piangere frequentemente.

Come avrete intuito, le modalità con cui il bambino o adolescente affronta la separazione dei propri genitori riflettono il grado di sicurezza con cui i partner vivono questa fase complessa della propria vita. E’ necessario concedersi una sana “lentezza” e calma nella gestione di una separazione in modo da permettere a tutti i membri della famiglia di elaborare quanto accade e non dimenticarsi mai che, in presenza di conflittualità e incomprensioni col proprio ex partner, i genitori sono quanto di più importante e inviolabile nella vita dei bambini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento