rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Opinioni

Opinioni

Opinioni

A cura di Blog Collettivo

Ospitiamo in questo Blog opinioni di alcuni cittadini Brindisini

Opinioni

Dopo i tagli a sanità e scuola, arriveranno anche in Puglia quelli al trasporto pubblico locale

Il Dl 78 del 2010 (art. 14) ha disposto la riduzione dei trasferimenti statali alle autonomie territoriali che si trasformeranno, a partire da gennaio 2011, in un consistente taglio di risorse soprattutto in direzione del trasporto pubblico locale. Una scelta irresponsabile, che rischia di dare un colpo mortale ad un settore che avrebbe bisogno di investimenti per renderlo adeguato ai bisogni dei cittadini pendolari e che incide nella carne viva dei bilanci di Regioni, Province e Comuni già fortemente compromessi e in grande sofferenza.

Il Dl 78 del 2010 (art. 14) ha disposto la riduzione dei trasferimenti statali alle autonomie territoriali che si trasformeranno, a partire da gennaio 2011, in un consistente taglio di risorse soprattutto in direzione del trasporto pubblico locale. Una scelta irresponsabile, che rischia di dare un colpo mortale ad un settore che avrebbe bisogno di investimenti per renderlo adeguato ai bisogni dei cittadini pendolari e che incide nella carne viva dei bilanci di Regioni, Province e Comuni già fortemente compromessi e in grande sofferenza.

Sono previsti tagli tra il 20% e il 30%! Il settore non è in grado di sopportarli, né tantomeno gli utenti! I contratti di servizio già sottoscritti con Regioni, Province e Comuni non potranno essere più onorati. Chi si assumerà le responsabilità per la loro messa in discussione? Gli effetti di queste scelte saranno diretti e indiretti. Diretti come la riduzione dell'offerta di servizi attualmente erogati, il rischio di un aumento delle tariffe anche oltre il 50% e la riduzione degli attuali livelli occupazionali del settore. Indiretti come l'aumento del livello di congestione nelle aree urbane e interurbane, il conseguente incremento dell'inquinamento, un danno al sistema produttivo e all'efficienza della logistica delle città e un'ulteriore perdita del potere d'acquisto delle famiglie.

Le aziende di Tpl rischiano di veder saltare i propri bilanci e portarli così in tribunale! Il settore ha certamente bisogno di razionalizzazioni, di ridurre sprechi, di riorganizzazioni aziendali e di abbattimenti di costi, ma con tutti gli sforzi che si possono e si devono fare per industrializzare ulteriormente il servizio, per una più ponderata e meno onerosa utilizzazione del personale, per concordare un eventuale aumento delle tariffe, non si riuscirà ad assorbire l'entità di questi tagli. In Puglia verranno a mancare al settore circa 100 milioni di euro sui 310 che lo Stato ha fino adesso trasferito alla nostra Regione.

Non è pensabile che la Regione riesca a trovare risorse proprie tali da compensare tale taglio! Da gennaio 2011, se il governo nazionale non accetterà nelle prossime settimane di rivedere queste contrazioni, stralciando il settore del Tpl dai tagli lineari, la Puglia si vedrà mettere in discussione gli sforzi fatti in tutti questi anni da Regione, Province e Comuni in direzione del potenziamento e valorizzazione del mezzo pubblico per la mobilità regionale, extraurbana e urbana.

Due esempi di ciò che potrà succedere in due aziende pugliesi: le Ferrovie Appulo Lucane e la Stp di Brindisi. Alle Fal con un taglio di trasferimenti del 25% è ipotizzabile che circa 10 milioni di euro vengano meno su un bilancio di 45 milioni. Quali linee e quali tratte chiudere? Dal momento che il costo del personale incide circa per il 67% - 70% sul bilancio, quanti licenziamenti? Alla Stp di Brindisi, da alcuni calcoli approssimativi, si possono prevedere tagli sul personale attorno alle 70 unità e mancate entrate da contratti di servizio per circa 4 milioni su un bilancio, già in sofferenza, di circa 22 milioni. Queste scarne cifre danno il senso di ciò che sta per abbattersi su un settore che come la sanità ha un grande impatto sulla vita dei pendolari e delle nostre città.

*Componente del CdA delle Ferrovie Appulo Lucane

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo i tagli a sanità e scuola, arriveranno anche in Puglia quelli al trasporto pubblico locale

BrindisiReport è in caricamento