rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Opinioni

Opinioni

Opinioni

A cura di Blog Collettivo

Ospitiamo in questo Blog opinioni di alcuni cittadini Brindisini

Opinioni

Indignarsi è studiare e non fermarsi mai

Sono trascorsi pochi giorni dal 15 Ottobre, una giornata offuscata dai san pietrini lanciati verso le camionette, da un estintore sbattuto in prima pagina, dalla rabbia contro le forze dell’ordine e il sistema, e sembra che tutti i problemi dell’Italia sono stati sommersi da questa coltre di violenza e delinquenza. Questo non è indignarsi, sarebbe troppo facile, questo è solo aggiungere negatività ad un Paese già troppo dilaniato dalla crisi economica, dalle ingiustizie sociali e dal divario tra Nord e Sud.

Sono trascorsi pochi giorni dal 15 Ottobre, una giornata offuscata dai sanpietrini lanciati verso le camionette, da un estintore sbattuto in prima pagina, dalla rabbia contro le forze dell'ordine e il sistema, e sembra che tutti i problemi dell'Italia sono stati sommersi da questa coltre di violenza e delinquenza. Questo non è indignarsi, sarebbe troppo facile, questo è solo aggiungere negatività ad un Paese già troppo dilaniato dalla crisi economica, dalle ingiustizie sociali e dal divario tra Nord e Sud.

Sicuramente c'è bisogno di indignarsi, ma non sarà un san pietrino o una spranga a riaccendere la speranza verso un futuro spesso negato. Indignarsi è manifestare pacificamente, è studiare, è non fermarsi, è informarsi, è combattere ogni tipo di censura, è non arrendersi, è scioperare, è discutere di sana politica, è dialogare con chi sbarca a Lampedusa, indignarsi è partecipazione, quasi volendo cambiare la canzone del famoso Gaber.

Credo che tutto questo deve appartenere alle nuove generazioni di questo Paese, cercando di non creare nuove divisioni, ma stabilendo nuovi patti solidali tra generazioni e ceti sociali. Indignatevi, come recita il titolo del pamphlet di Stephane Hessel, recuperando i valori dell'uguaglianza, della libertà e della Resistenza, ritrovando in sé le sane ambizioni per cambiare la società odierna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indignarsi è studiare e non fermarsi mai

BrindisiReport è in caricamento