menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brindisi una città in crisi: necessario un progetto di ampio respiro istituzionale

Cgil: "Ancora una volta, la città di Brindisi dovrà affrontare una ennesima campagna elettorale per scegliere il proprio Sindaco. E’ la terza consiliatuta consecutiva che si chiude in anticipo"

Ancora una volta, la città di Brindisi dovrà affrontare una ennesima campagna elettorale per scegliere il proprio Sindaco. E’ la terza consiliatuta consecutiva che si chiude in anticipo! Tralasciando le considerazioni di natura politica ed etica, l’elemento che maggiormente colpisce è la disinvoltura  con cui si giunge a tali scelte.

Se la città di Brindisi si ritrova a vivere, quasi  ciclicamente, le stesse problematiche di natura governativa è evidente che il problema è a monte. È necessario e soprattutto doveroso che, da parte di tutti gli elettori brindisini, ci sia una forte presa di coscienza ed un’assunzione di responsabilità nell’esprimere il proprio voto affinchè si possa giungere ad eleggere amministratori in grado di gestire la cosa pubblica all’insegna degli  interessi della cittadinanza e della legalità.

Intanto, la Cgil ritiene di fondamentale importanza  l’attuale momento, contrassegnato dalla preziosa presenza del commissario prefettizio, il  Dr. Santi Giuffrè, per dare inizio ad una nuova stagione che possa vedere la presa in carico, e l’ eventuale risoluzione, delle numerose emergenze di natura occupazionale presenti sul territorio.

Il Polo Industriale, ed in esso quello aereonautico, presente su Brindisi vive, nel suo complesso,  un difficile momento dovuto a  scelte imprenditoriali non concordate con il territorio. Da non tralasciare è anche  la recente vertenza relativa ai cambi d’appalto del petrolchimico che, ancora ad oggi, non contemplano l’inserimento della la clausola sociale.

Prioritaria anche la crisi del polo energetico di Brindisi (Centrali Enel di Cerano e A2A energie Future di Brindisi Nord), determinata dai nuovi scenari internazionali che stanno interessando la generazione tradizionale di energia elettrica in Italia e a livello globale. Sarebbe auspicabile che il Comune di Brindisi chiedesse alle società anzidette di avviare quanto prima un piano di investimenti per programmare l’accompagnamento alla de-carbonizzazione dei siti e alla graduale trasformazione tecnologica degli impianti di produzione energetica delle stesse,  in modo da poter conciliare la tutela dei livelli occupazionali,  diretti e dell’indotto del settore, che si aggirano intorno ai 1000 lavoratori.

Fortemente sofferente risulta essere il settore del commercio e con esso l’intero indotto, ma soprattutto le migliaia di addetti e le loro rispettive famiglie.  Le partecipate di Comune e Provincia sono, sia pure per motivi differenti,  bloccate da decisioni che non vengono assunte ed i lavoratori vivono  nel limbo della precarietà. 

I servizi Adi ed integrazione scolastica risentono dei continui tagli alla spesa pubblica che si riverberano sull’utenza e  sui dipendenti.
I Lavoratori Socialmente Utili in servizio presso il comune di Brindisi da più di un lustro, sono ancora in attesa di essere stabilizzati ed in mancanza di risposte utili in tal senso nel 2018 potrebbero rischiare di essere espulsi dal ciclo produttivo.

Tali  situazioni, nel loro complesso, generano uno stato di gravissima crisi,  tuttavia confidiamo che con una proficua sinergia fra le parti coinvolte, istituzionali e sociali, sarà possibile affrontare ogni singola problematica e dare risposte alle migliaia di famiglie che presentano necessità di vita sempre più impellenti.

Pertanto, l’urgente invito che si ritiene doveroso rivolgere al commissario prefittizio Santi Giuffrè è quello di voler focalizzare la propria attenzione sulle emergenze menzionate,  affinchè si possa giungere alla risoluzione delle stesse migliorando così, non solo la qualità della vita dei cittadini, ma soprattutto ripristinando il senso di fiducia nelle istituzioni, da lungo tempo ormai smarrito.

                    

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Vaccini anti Covid: in campo anche gli odontoiatri pugliesi

  • Emergenza Covid-19

    Covid. Sindaco infermiere in prima linea per somministrare i vaccini

  • Emergenza Covid-19

    Campagna vaccinale anti Covid, centri aperti per 75enni e 74enni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento