Opinioni

Opinioni

Opinioni

A cura di Blog Collettivo

Ospitiamo in questo Blog opinioni di alcuni cittadini Brindisini

Opinioni

Parafilia: quando il sesso diventa perversione, con potenziali rischi

La parafilia è la perversione sessuale. Implica un’attività sessuale con un possibile danno personale o un rischio di danno a sé e/o agli altri

La parafilia è la perversione sessuale. Implica un’attività sessuale con un possibile danno personale o un rischio di danno a sé e/o agli altri.

Nel 2013, il DSM 5 distingue le “parafilie” dai “disturbi parafilici”. Stando a tale definizione, per diagnosticare un disturbo parafilico, i soggetti dovrebbero viverlo con angoscia, non derivante semplicemente dalla disapprovazione sociale, o avere un desiderio o comportamento sessuale che comporti un disagio psichico, delle ferite o la morte di un’altra persona, o un desiderio per comportamenti sessuali che coinvolgano altre persone incapaci di dare un valido consenso o coinvolte a loro insaputa. L’altra novità del DSM5 è la diagnosi di personalità come cornice fondamentale all’interno della quale è possibile inquadrare il disturbo. In più è importante indicare la forza (intensità) di una parafilia e la sua gravità (conseguenze). Perciò sarà necessario evidenziare: depressione reattiva, ansia, colpa, difficoltà lavorative e sociali; in altri termini quanto la qualità di vita interpersonale ed emotiva ne è invalidata.

Il comportamento messo in atto nella perversione è esclusivo, cioè è l'unico in grado di provocare eccitazione: la persona che soffre di una parafilia può eccitarsi sessualmente solo ed esclusivamente mettendo in atto il comportamento che caratterizza la sua perversione. Si distinguono i disturbi del corteggiamento: voyeriemo, esibizionismo, frotteurismo; i disturbi del dolore correlato (algolagnico): masochismo e sadismo.  Tali comportamenti possono essere diretti a esseri umani: pedofilia o diretti altrove: feticismo e travestimento.

Le perversioni (parafilie) non sono le trasgressioni, che consistono nell’infrangere consapevolmente regole personali o sociali; mentre la perversione è una fissazione irrazionale di cui la persona ha bisogno e che non riesce a controllare.

Le perversioni(parafilie) possono essere hard o soft, le prime sono quelle in cui la persona riesce ad eccitarsi solo ed esclusivamente mettendo in atto il comportamento anomalo; nel caso della perversione soft il soggetto non è dipendente dal comportamento perverso, e diventa uno dei tanti modi di provare eccitazione. Alcune coppie sperimentano la perversione soft come modo per realizzare in libertà le proprie fantasie sessuali, in questo caso il comportamento mantiene la relazione intima.

Se le parafilie si stabilizzano possono influenzare seriamente le capacità del soggetto di instaurare relazioni affettuose reciproche e soddisfacenti causando comportamenti devianti nocivi al benessere dell’individuo e inducendolo verso l’emissione di comportamenti non accettati socialmente o reati contro la persona e invalidare la sua stessa qualità di vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parafilia: quando il sesso diventa perversione, con potenziali rischi

BrindisiReport è in caricamento