rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Opinioni

Opinioni

Opinioni

A cura di Blog Collettivo

Ospitiamo in questo Blog opinioni di alcuni cittadini Brindisini

Opinioni

Le minacce a Cittadella, le responsabilità della politica

Abbiamo sempre pensato alla Cittadella della Ricerca come un posto dove coltivare speranze, aspettative, aspirazioni e costruire futuro. Un catalizzatore di energie nuove in grado di determinare il destino di un territorio sulla base di idee e conoscenze. Oggi stiamo assistendo, quasi increduli, nell’ assordante silenzio di tutti, allo smantellamento di quella realtà, frutto di una politica lungimirante, dell’impegno di uomini e donne in grado di immaginare il loro territorio e progettarlo di conseguenza. Noi non ci stiamo, perché l’Europa e il Mondo ci chiedono di essere competitivi, perché la grave crisi che incombe sui cittadini e, in particolar modo, sulle giovani generazioni, riduce fortemente le tipologie di posti di lavoro.

Abbiamo sempre pensato alla Cittadella della Ricerca come un posto dove coltivare speranze, aspettative, aspirazioni e costruire futuro. Un catalizzatore di energie nuove in grado di determinare il destino di un territorio sulla base di idee e conoscenze. Oggi stiamo assistendo, quasi increduli, nell? assordante silenzio di tutti, allo smantellamento di quella realtà, frutto di una politica lungimirante, dell?impegno di uomini e donne in grado di immaginare il loro territorio e progettarlo di conseguenza.  Noi non ci stiamo, perché l?Europa e il Mondo ci chiedono di essere competitivi, perché la grave crisi che incombe sui cittadini e, in particolar modo, sulle giovani generazioni, riduce fortemente le tipologie di posti di lavoro.

Il mercato richiede giovani nei servizi ad alta complessità, specializzati nei settori manageriali, finanziario e delle tecnologie avanzate.  Sul nostro futuro non possono più pesare le responsabilità della politica che non rende le giovani generazioni protagoniste di un progetto comune. La Provincia di Brindisi conta un altissimo tasso di giovani che non studiano più e non lavorano. Siamo seriamente preoccupati da questa contingenza e della contestuale messa in liquidazione della società consortile ?Cittadella della Ricerca?, che mette a serio rischio ricerca e università. Pensiamo che ci sia un disperato bisogno di discutere della realtà universitaria brindisina, dell?opportunità di reinventare un polo universitario e soprattutto di come rendere questa città a dimensione di studente.

Questo deve impegnarsi a fare la politica anziché curare quando non ha saputo prevenire. Oggi alla Cittadella della Ricerca studiano 1400 giovani, probabilmente, per la metà di loro, questa rappresenta l?unica possibilità di conseguire studi universitari che contribuiscono a costruire una personalità e una dignità sociale. Tanti di quei ragazzi, non avrebbero potuto studiare in altre sedi perché la famiglia non avrebbe potuto supportare i costi, in un Paese dove il  welfare studentesco è pressoché inesistente. Tanti di loro senza Cittadella della Ricerca avrebbero infoltito la lista di giovani che non lavorano e non studiano più, in sostanza, quei giovani che non hanno speranza, prospettiva.

Noi non ci stiamo a rinunciare ad una opportunità di crescita e sviluppo del territorio in settori quali: l?aerospazio, l?energia, l?ambiente, l?agroalimentare e tanti altri ancora. Avvertiamo la forte esigenza di un serio confronto politico su questo tema. C?è bisogno di studiare una soluzione coinvolgendo tutti gli attori e mettendo  al centro  una generazione in difficoltà. Pensiamo che sia giunto il tempo di riempire di contenuti le alleanze ei laboratori, al fine di non rendere vane pur essendo dispendiose attività di marketing territoriale e di rimettere i piedi sul territorio promosso per restituirgli dignità. In ultima istanza rivolgiamo la nostra solidarietà alle lavoratrici della società di pulizie e tutti i lavoratori che da domani saranno a casa, al personale di Cittadella della Ricerca in cassa integrazione. Auspichiamo che la politica, quella in cui crediamo, quella che facciamo quotidianamente nell?organizzazione giovanile, sia in grado di dare una risposta a tutto questo.

*segretario provinciale Giovani Democratici

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le minacce a Cittadella, le responsabilità della politica

BrindisiReport è in caricamento