rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Opinioni

Opinioni

Opinioni

A cura di Blog Collettivo

Ospitiamo in questo Blog opinioni di alcuni cittadini Brindisini

Opinioni

Scotto ci dice: "Vi contraddite"

Egregio direttore, avrei voluto intervenire già in risposta a quanto affermato da Vittorio Bruno Stamerra nel suo articolo sul giovane giornalista,ma avevo evitato di farlo perché' poteva sembrare un voler prendere per intero lo schermo, come diciamo noi in tv. Adesso però dopo il “tuo” articolo(non so se mi posso permettere !) vorrei aggiungere qualche precisazione a quanto hai affermato quando hai detto che la parte del leone nelle redazioni giornalistiche delle tv locali la fanno Studio 100,Telerama e Telenorba,con tutto il rispetto per Puglia Tv e Trcb.

Egregio direttore, avrei voluto intervenire già in risposta a quanto affermato da Vittorio Bruno Stamerra nel suo articolo sul giovane giornalista,ma avevo evitato di farlo perché' poteva sembrare un voler prendere per intero lo schermo, come diciamo noi in tv. Adesso però dopo il "tuo" articolo(non so se mi posso permettere !) vorrei aggiungere qualche precisazione a quanto hai affermato quando hai detto che la parte del leone nelle redazioni giornalistiche delle tv locali la fanno Studio 100,Telerama e Telenorba,con tutto il rispetto per Puglia Tv e Trcb.

Ovviamente parlo per la mia emittente, Puglia Tv, e ti vorrei ricordare che esistono i dati Auditel che ti contraddicono fortemente almeno per Brindisi e sopratutto per i tg. Ma non è solo questo: ti contraddici anche quando parli d'inquadramento sindacale che ,credo , dovrebbe riguardare tutti, anche la tua testata web. Ma senza entrare troppo nei dettagli, pensi realmente che l'inquadratura sindacale sia la condizione sufficiente per giustificare da sola la capacità professionale di un giornalista?

Io non sono giornalista, ma da anni istruisco giovani per farli entrare in questo mondo e dai risultati ottenuti, penso di aver lavorato molto bene, se i miei allievi hanno superato il maestro, almeno secondo quanto dici tu. Potrai opporre al mio ragionamento che ti riferivi solo al numero dei componenti delle redazioni e non ai risultati finali, ma anche su questo ti sbagli, perché il numero dei componenti delle redazioni delle varie tv, se confrontate sul territorio locale, quella di Puglia Tv non e' inferiore a nessuno; poi , molto sommessamente, ti vorrei ricordare che le due redazioni di studio 100 e Telerama sono composte da nostri ex collaboratori che noi abbiamo fatto iscrivere all'Ordine dei giornalisti ed ai quali abbiamo fornito la possibilità di lavorare nelle testate che, secondo te, sarebbero più accreditate di quella che è stata storicamente la loro "madre".

Se siamo al di sotto di quelle redazioni, con tutto il rispetto, come mai a suo tempo ci hanno soffiato i nostri collaboratori? Ma lasciamo perdere, visto che sai perfettamente quante volte i nostri stessi informatori si sono incrociati con le notizie, e magari qualcuno di noi ha saputo anche in anticipo di cosa avremmo parlato dopo qualche ora, tu sul web ed io in tv. In realtà la storia del giornalismo brindisino e delle sue "doti" e' storia vecchissima e non si può restringere ai semplici giornalisti, perchè' ,invece, per essere corretti, bisognerebbe riferirsi ai capi redazioni e poi alle proprietà per capire come in quel mondo ci si muove.

Addossare all'ultimo arrivato grandi responsabilità non solo non e' giusto, ma e' fortemente scorretto. Parliamo delle linee redazionali, delle scelte politiche che fanno gli editori e solo così si potrà rendere un vero servizio al giornalismo locale. In ultimo un accenno alla polemica tra di voi, Stamerra che bacchetta Mollica, tu che bacchetti entrambi , ma non vi sembra di aver esagerato? Poi come fai a paragonare il giornalismo della carta stampata con quello delle tv, con quello del web? E tra le tv locali come si può paragonare chi da trent'anni tratta di un territorio, di cui fa parte integrante, e quelli che invece sono arrivati all'ultimo con l'animo del conquistatore e del primo della classe e poi utilizzano tutti i messi possibili per "scaricarsi" di responsabilità di tutti i generi, comprese quelle sindacali, come sta avvenendo in queste ore?

Non ti sembra che l 'autoreferenzialità sia un grave difetto? Pensa che il nostro sito web,sul quale ci lavorano per meno di un'ora gli stessi collaboratori della tv, ha circa mille contatti al giorno, mentre il vostro, dove siete impegnati in tanti, giornalisti professionisti e tanti altri collaboratori pubblicisti, dedicati solo a quel sito e basta, ha solo quattro volte in più rispetto ai nostri contatti? Vogliamo parlare dei contatti tv di Puglia Tv e magari paragonarli a quelli del web ? E Brundisium che non ha giornalisti professionisti tra i suoi collaboratori, e che nel web ha migliaia di contatti più di tutti noi, cosa dovrebbe dire?

Proprio voi, che vi ritenete i migliori del settore , e magari lo siete anche, dovreste offrire ai giovani i vostri consigli e non critiche inutili, stucchevoli e fuori anche dalla realtà, rispettando il lavoro degli altri come noi facciamo, e come abbiano fatto ultimamente anche con voi riportando una vostra intervista al sindaco citando la fonte e dandovi spazio e pubblicita' gratuita sulla nostra emittente: la brindisinità è soprattutto questa, rispettare chi lavora in questa difficilissima realtà Grazie per la tua ospitalità, se riterrai di pubblicare sul tuo sito questo mio intervento. Mario Scotto (amministratore unico di Puglia Tv Srl)

--------------------------------------------------------------------------------

Precisazione - Aggiungo in calce una risposta non alle argomentazioni, perchè questo è un confronto di idee, anche se colgo punte di acredine ingiustificate sia nel merito che nel contesto, e una interpretazione errata del riferimento a Puglia Tv e a Trcb dove lavorano tanti colleghi che apprezziamo. Sono certo che i lettori hanno colto il senso delle mie affermazioni.

Mi preme invece chiarire tre cose. La prima: i nostri contatti giornalieri unici (vuol dire che un terminale che si collega al nostro sito più volte al giorno viene contato solo una volta) sono attualmente compresi tra i quattro e i cinquemila, i contatti complessivi (escluse le visite dei motori di ricerca) sono giunti nel 2011 alla media di circa 9mila al giorno, e questo vuol dire che ci sono punte anche superiori ai 12-13mila contatti. Sono questi ultimi i dati esibiti da ogni sito web. Considerando che siamo online dal 26 febbraio 2010, non è male.

Secondo punto: non siamo in tanti ma siamo in pochi, i colleghi non sono tutto il giorno a mia disposizione come in altre realtà e redazioni, e i loro contratti prevedono il versamento dei contributi all'Inpgi 2. Scotto può intervistarli, se crede.

Terzo, la storia delle bacchettate: siamo davvero arrivati ad accumulare tanta polvere e ragnatele, sipari e cortine sul mondo dell'informazione a Brindisi, da confondere un confronto alla luce del sole con una lite da politicanti di terz'ordine? Mario Scotto conosce Stamerra, Mollica e me: nel caso, non siamo tipi da bacchetta. Abbiamo scelto di discutere sul giornale invece che nelle nostre sedi proprio per invitare altri a partecipare. Non ci sarebbero mancate certo le occasioni per fare, come si dice, una bella discussione in privato. Ricambio i saluti cordialmente. Marcello Orlandini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scotto ci dice: "Vi contraddite"

BrindisiReport è in caricamento