rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Opinioni

Opinioni

Opinioni

A cura di Blog Collettivo

Ospitiamo in questo Blog opinioni di alcuni cittadini Brindisini

Opinioni

Tomaselli: "Centrali, il Pd ha una posizione. Diversa da quella di Vendola e Mennitti su Cdr ed Edipower"

Tomaselli: "Centrali, il Pd ha una posizione. Diversa da quella di Vendola e Mennitti su Cdr ed...

Caro Orlandini, ho letto con attenzione la Tua nota pubblicata su Brindisi Report sotto il titolo "Accordi per le centrali, adesso i partiti si mettano alla prova". Il tema è senz'altro delicato e complesso e ritengo che la stampa locale faccia bene ad interrogare la politica su quali prospettive costruire quella che, da tempo, mi capita di definire come la "necessità di dare un assetto definitivo al polo energetico brindisino".

Veniamo, infatti, da troppi anni ormai di sostanziale "vuoto" nel sistema di regolazione dei rapporti tra aziende energetiche e istituzioni locali in quello che è, da tempo, il più grande polo energetico d'Italia e d'Europa. Mi permetterai di replicare alla tua sferzante, ma garbata, sollecitazione ai partiti, ricordando come non siano mancati in questi anni - unica forza politica - da parte del PD brindisino e, prima ancora, per quanto riguarda la mia esperienza, dei DS, contributi ed elaborazioni di merito su tale questione, sia nell'iniziativa propriamente politica che nel confronto con la città e gli attori sociali, nonché, infine, negli atti prodotti all'interno delle istituzioni locali.

Ed i cui contenuti potrei così riassumere: sensibile riduzione dell'utilizzo del carbone nell'intero polo energetico; ulteriore abbattimento delle emissioni inquinanti (SO2, NOX, polveri) mediante adeguamenti tecnologici degli impianti; adozione di un moderno, trasparente ed integrato sistema di controllo e monitoraggio delle emissioni gestito dalle istituzioni locali; totale contrarietà all'utilizzo del Cdr (nonostante Vendola la pensi diversamente); nuova logistica per lo sbarco dei combustibili con la realizzazione del molo dedicato ad opera dei produttori e del carbonile coperto dell'ENEL; contrarietà al porto industriale a Cerano (obiettivo raggiunto in antitesi ai programmi dell'Autorità Portuale e del Comune di Brindisi); nuove procedure di coinvolgimento delle imprese locali; ricadute sul territorio oltre la mera logica economica ma sviluppando azioni di sostegno ad investimenti produttivi o di natura sociale; coinvolgimento dei comuni dell'area a rischio ambientale (S. Pietro, Torchiarolo, Cellino); chiusura nel medio periodo di EDIPOWER, alla luce della rinuncia alla riconversione a ciclo combinato dell'impianto, e conseguente riutilizzo delle aree liberate per nuovi programmi di sviluppo del Porto; coinvolgimento di ENIPOWER nel nuovo quadro di convenzioni.

Ogni contributo scientifico ed occasione di confronto qualificato è sempre auspicabile, come tu suggerisci, tanto più quando è vacuo il chiacchiericcio della politica. Ma forse oggi la priorità è chiudere concretamente un lavoro istruttorio che pure è stato fatto e che è maturo per poter essere trasferito in modo trasparente dagli incontri riservati alle aule consiliari di Comune e Provincia: a me pare davvero che i contenuti siano molto chiari ed espliciti, almeno per quanto ci riguarda.

Non vi è dubbio che nei cinque anni passati, trascorsi tra bellicosi proclami e una evidente inconcludenza di chi doveva e poteva decidere, a guadagnarci sono state unicamente le aziende energetiche. C'è da dare atto che, dopo il rinnovo delle amministrazioni dello scorso anno, il presidente della Provincia Ferrarese è colui che più ha spinto per una concreta e risolutiva trattativa con ENEL e, a seguire, con le altre aziende energetiche. Comprendo meno, per così dire, l'intermittenza con cui Vendola e Mennitti, a capo dei loro governi da oltre cinque anni, si approcciano alla vicenda, con proposte, peraltro, a volte, del tutto inaccettabili (vedi Cdr per Vendola e ok ad Edipower che rinuncia alla riconversione per Mennitti). Ma questi sono i misteri della politica, su cui magari la stampa potrebbe aiutare tutti noi a comprendere meglio interlocutori e scelte che, a volte, ci appaiono così indecifrabili. Buon lavoro".

*Senatore del PD

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tomaselli: "Centrali, il Pd ha una posizione. Diversa da quella di Vendola e Mennitti su Cdr ed Edipower"

BrindisiReport è in caricamento