Arreda il tuo giardino da sogno: idee e consigli per l'esterno

Crea l’angolo verde perfetto per il tuo relax e per le serate con gli amici: fascino, creatività e ricercatezza le parole d’ordine. Noi ti forniamo alcune dritte

Colori accattivanti, profumi inebrianti, armonie di forme: curare gli spazi che si vivono durante le belle stagioni è fondamentale per impreziosire l’ambiente ed è una questione legata esclusivamente al gusto e al design del contesto.

Ricercatezza e fascino devono donare una piacevole purezza visiva alle giornate trascorse in giardino con gli amici, durante un barbecue o una colazione, o per svolgere attività all’aperto con i più piccoli.

I colori condizionano il benessere delle piante: per esempio, il bianco ha un potere riflettente che tende a mantenere il terreno umido e fresco, adatto a piante di sottobosco, diversamente i colori scuri assorbendo i raggi solari conservano il terreno ben riscaldato, favorendo il ciclo vitale di molti fiori durante le stagioni più fredde.

Bastano poche accortezze per raggiungere spettacolari risultati, a partire dai complementi d’arredo che ogni ospite ammirerebbe: dagli ombrelloni, ai divani, dai cuscini, alle candele e alle tende.

Quale materiale usare per l’arredo giardino

Il rattan sintetico – chiamato anche polyrattan – è una fibra polimerica di ultimissima generazione. È il materiale sintetico del momento legato al mondo dell’outdoor, la perfetta fusione tra funzionalità ed estetica. Inoltre è eco-sostenibile perché si prefigge di ridurre gli sprechi evitando di sfruttare il legno, già ampiamente disboscato in territori come il sud est asiatico.

E nonostante il costo di produzione molto basso, questo materiale resiste ai raggi Uva e Uvb, non teme il freddo, non degenera con il tempo, non rilascia agenti tossici, ed è facilmente lavabile.

Per intenderci, il rattan sintetico è molto apprezzato da gestori e proprietari di strutture ricettive, piscine all’aperto e bar in riva al mare.

Creare l’angolo relax

Divanetti, chaise longue e sedie a dondolo non devono mai mancare: trascorrere un pomeriggio nel verde in compagnia di un buon libro o sorseggiando una dissetante limonata richiede anche la comodità, per la quale esiste un’ampia gamma di scelta del complemento d’arredo.

Fantasie fiorate o a tinta unita: dipende dal vostro animo e dalla vostra idea di armonia e bellezza. Ma questo angolo è fondamentale e potete abbellirlo anche con un tavolino.

Soluzioni salvaspazio

Indispensabili se vogliamo avere tutti insieme gli amici a cena: dagli sgabelli pieghevoli, ai pouff e cuscini disposti nei diversi angoli, sono la soluzione ideale per rendere il giardino accogliente. Per un tocco di eleganza in più possiamo mettere qua e là gruppetti di candele profumate, oppure faretti a led.

Inoltre, facili da montare, anche per un aperitivo veloce, i tavoli pieghevoli.

I dettagli

Le sensazioni che nascono in un’ambiente dipendono anche dalla cura dei dettagli nella scelta del tessuto e dei colori delle tovaglie: dai colori sgargianti come il rosa alle stampe fiorate. Non meno importante è arricchire la tavola con piante aromatiche che, oltre a diffondere un piacevole aroma, allontanano zanzare e insetti.

Vi suggeriamo alcuni negozi in cui trovare i complementi d'arredo per il vostro giardino a Brindisi e dintorni

Leroy Merlin

Habitat Azzarito

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Happy Casa Store

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento