Sabbia in casa: trucchi e consigli per liberarsene

L’abitazione in una località marittima permette di avere molti vantaggi come trascorrere il tempo libero in spiaggia e fare il bagno ogni volta che si desidera. Ma alcuni inconvenienti possono disturbare la tranquillità. Vediamo come superarli

Cucine e bagni anche se piccoli son pensati per fornire il massimo della funzionalità agli abitanti della casa. Se questo è un aspetto da non sottovalutare, la pulizia non è da meno.

L’incubo di chiunque abbia una casa al mare è quello di avere la sabbia dappertutto. Per liberarci da questo problema, bastano pochi trucchetti e l’appartamento tornerà a brillare.

Togliere la sabbia dai mobili

Durante le vacanze al mare anche se puliamo quotidianamente, la sabbia tende a posarsi sui mobili, per eliminarla definitivamente, almeno una volta a settimana bisogna pulire in maniera approfondita.

Il metodo più affidabile è quello di partire dalla parte alta dei mobili e spostarsi verso il basso. In questo caso meglio assicurarsi che la sabbia sia asciutta e usare un panno morbido. I granelli possono graffiare le superfici, quindi meglio procedere con delicatezza. La sabbia accumulata può essere rimossa con un’aspirapolvere, per essere sicuri di eliminare ogni residuo.

Togliere la sabbia dai divani

Oltre ai mobili anche i divani e le poltrone possono sporcarsi con la sabbia che entra in casa quando torniamo dal mare. Come prima cosa, dobbiamo sbattere i cuscini per togliere l’eccesso. Successivamente dobbiamo passare nella struttura e nelle pieghe l’aspirapolvere o aspirabriciole. In questo modo verrà rimosso ogni granello.

Togliere la sabbia dal pavimento

Il metodo più rapido ed efficace è quello di rimuovere la sabbia con l’aspirapolvere o con i robot. Questi apparecchi sono in grado di arrivare in ogni angolo e quindi di rimuovere anche lo sporco più resistente.

Per creare un ambiente pulito e igienizzato, soprattutto se in casa ci sono bambini, potete ricorrere anche alla lavapavimenti a vapore. In questo modo in poco tempo avrete la casa pulita e disinfettata.

Come pulire l’esterno dalla salsedine

Oltre all’interno, dobbiamo occuparci della pulizia all’esterno della casa, che spesso è soggetta alle incrostazioni di salsedine.

Ringhiere. Per eliminare la salsedine dalle inferriate bisogna rimuovere la polvere e la sabbia con un panno umido. Se ci sono incrostazioni meglio passare una paglietta di ferro immersa in una soluzione di acqua calda e sgrassatore. Per eliminare ogni residuo si può passare un panno umido.

Infissi. Lo stesso procedimento può essere utilizzato sugli infissi. Il mix di acqua calda e sgrassatore rimuoverà ogni mcchia di salsedine. Se questi sono in legno, meglio utilizzare un detergente specifico, ideale per lucidarlo e proteggere la superficie.

Vetri. La presenza della salsedine sui vetri è evidente, quindi per eliminarla e avere un risultato brillante, si deve preparare una soluzione composta da acqua tiepida, detersivo per i piatti e limone. Una volta immersa la spugna nel detersivo, possiamo passarla sul vetro, con un panno umido possiamo rimuovere l’eccesso.

Tavoli e sedie. Se sono in plastica o resina, basta spruzzare lo sgrassatore, lasciarlo agire per alcuni minuti e passare un panno umido per eliminare lo sporco. Se invece sono in legno prima bisogna rimuovere la polvere con un panno umido, poi diluire il detergente per legno in una bacinella d’acqua, pulire con una spugna morbida ed infine asciugare con un panno.

Prodotti online per rimuovere sabbia e salsedine

Aspirabriciole

Aspirapolvere

Detergente legno

Panno microfibra

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cattivi odori dalla lavatrice: alcuni rimedi naturali per eliminarli

  • Manutenzione della caldaia, tutto quello che dovete sapere

  • Preservare gli alimenti in cucina: il vetro

  • Cambio di stagione, i segreti per farlo al meglio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento