menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mensa e trasporto per gli alunni di Fasano, via alle domande

Il trasporto sarà avviato sin dal 12 settembre, in concomitanza con l’avvio dell’anno scolastico 2016-2017, mentre la mensa avrà inizio (nelle scuole per l’infanzia e nelle primarie) il 3 ottobre prossimo

FASANO - Mensa e Trasporto scolastici pronti per partire nel Fasanese. Il trasporto sarà avviato sin dal 12 settembre, in concomitanza con l’avvio dell’anno scolastico 2016-2017, mentre la mensa avrà inizio (nelle scuole per l’infanzia e nelle primarie) il 3 ottobre prossimo. l’Amministrazione comunale ha voluto incontrare i genitori, in rappresentanza delle due associazioni presenti sul territorio, “Comitato genitori” e “Age” (associazione genitori italiani, sede di Fasano): erano presenti il sindaco Francesco Zaccaria, l’assessore alla Pubblica istruzione Cinzia Caroli ed il dirigente comunale di settore Giuseppe Carparelli.

municipio Fasano-3«Vogliamo essere vicini alle famiglie – spiegano il sindaco e l’assessore – e in questo senso, abbiamo voluto sentire la loro voce sul mondo della scuola locale. Abbiamo voluto sentire il loro punto di vista, per comprendere aspetti positivi e criticità da loro riscontrate sui servizi che il Comune eroga ai loro figli – sottolineano Zaccaria e Caroli -: peraltro, stiamo lavorando ad una novità assoluta in fatto di periodi di tariffazione e, proprio nei prossimi giorni, metteremo a punto un piano dettagliato». 
L’incontro fra l’Amministrazione comunale e le famiglie con figli in età scolare segue quelli che l’assessore Cinzia Caroli ha tenuto personalmente nelle scorse settimane, nei vari plessi scolastici, incontrandone i dirigenti. «Abbiamo voluto imprimere, sin da subito, l’acceleratore sull’aspetto relazionale col mondo scolastico – rimarca l’assessore -; soltanto ponendosi all’ascolto di tutte le componenti di un settore, chi ci lavora e chi usufruisce di questo lavoro, si può avere un quadro completo della situazione. E oggi abbiamo una visione chiara del nostro mondo scolastico: certamente, tanto ci sarà ancora da fare – annuncia Caroli – e noi non ci faremo trovare impreparati. Lavoreremo sodo chiedendo sempre la collaborazione di tutti i soggetti-parte del mondo della scuola, operatori scolastici, genitori e ragazzi».
Le domande per usufruire del trasporto (per le scuole di ogni ordine e grado) dovranno essere presentate al Comune entro venerdì 2 settembre (le istanze che dovessero giungere successivamente a tale data, non garantiranno l’inizio del servizio sin dal primo giorno di scuola).

Le tariffe mensili rimangono invariate, rispetto a quelle stabilite dall’allora commissario straordinario del Comune e, quindi, anche le agevolazioni, così che chi percepisce un reddito annuale Isee fino ai 2mila euro non pagherà alcun ticket, mentre chi percepisce un reddito Isee dai 2001 ai 6mila euro pagherà un ticket di 10 euro per il primo figlio, 8 euro per il secondo e 7 euro per il terzo; chi percepisce un reddito Isee dai 6001 ai 12mila euro pagherà un ticket di 20 euro per il primo figlio, 16 euro per il secondo e 14 per il terzo; chi percepisce reddito Isee dai 12.001 ai 24mila euro pagherà un ticket di 35 euro per il primo figlio, 28 per il secondo e 24,50 per il terzo; chi percepisce un reddito Isee dai 24.001 euro in su pagherà un ticket di 40 euro per il primo figlio, 32 per il secondo e 28 per il terzo.
Le domande per usufruire del servizio mensa (per le scuole dell’infanzia e primarie) dovranno, invece, essere presentate al Comune entro il prossimo 19 settembre: le tariffe giornaliere, a pasto, prevedono esenzioni per le fasce di reddito Isee più basse. Così chi percepisce un reddito fino ai 2mila euro, usufruirà gratuitamente della mensa; chi percepisce un reddito dai 2001 ai 6mila euro pagherà un ticket di un euro per il primo figlio, 80 centesimi per il secondo e 70 per il terzo; chi percepisce un reddito dai 6001 ai 12mila euro pagherà un ticket di due euro per il primo figlio, un euro e 60 centesimi per il secondo ed un euro e 40 centesimi per il terzo; chi percepisce un reddito dai 12.001 ai 24mila euro pagherà un ticket di 3 euro per il primo figlio, 2 euro e quaranta centesimi per il secondo, 2 euro e 10 centesimi per il terzo; chi percepisce un reddito dai 24.001 euro in su pagherà un ticket di 4,50 per il primo figlio, 3 euro e sessanta centesimi per il secondo, 3 euro e 15 centesimi per il terzo.

Chi presentasse la domanda oltre la data di scadenza stabilita, ossia il 19 settembre, potrà usufruire della mensa dalla prima data utile successiva all’esame della stessa istanza pervenuta a Palazzo di Città.
I moduli da compilare per iscrivere i propri figli ai due servizi di mensa e trasporto scolastici sono scaricabili dal sito internet istituzionale www.comune.fasano.br.it dalla pagina Fb dell’Urp, o direttamente nell’Ufficio relazioni col pubblico (sito a piano terra del Palazzo municipale) o nell’Ufficio Pubblica istruzione del Comune (sito in via del Balì al civico 11).  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento