menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In un garage del rione Sant'Elia trovati Giulietta rubata e pezzi di auto: brindisino denunciato

La scoperta degli agenti della Mobile: erano alla ricerca di armi, hanno trovato un'Alfa Romeo oggetto di furto nel quartiere Bozzano il 30 dicembre scorso, parti di auto, centraline, ricetrasmittenti e scanner sintonizzato sulle frequenze delle forze di polizia

BRINDISI - Cercavano armi in un garage del rione Sant'Elia a Brindisi, hanno scoperto che quel box era diventato nascondiglio di auto rubate, tra cui una Giulietta, pezzi di ricambio, centraline, ricetrasmittenti e scanner sintonizzato sulle frequenze usate dalle forze di polizie: il brindisino che ne aveva la disponibilità, L.A, 38 anni, è stato denunciato per ricettazione dagli agenti della Squadra Mobile.

centraline auto sequestrate 1-2

I poliziotti della sezione Antirapina, guidat dal vice questore aggiunto Antonio Sfameni, sono arrivati nel quartiere già oggetto di perquisizioni e controlli, avendo notato movimenti notturni nei pressi di una palazzina. Il sospetto investigativo era legato alla possibile presenza di armi, anche clandestine, tenuto conto del numero di rapine consumate nelle settimane dello scorso mese di dicembre.

Non c'erano pistole, ma altro: un'Alfa romeo risultata rubata la sera del 30 dicembre nel rione Bozzano, numerose centraline elettroniche di notevole valore commerciale, adattabili a veicoli di varie marche come Fiat, Opel, Renault, Hyundai  e modelli, Bravo, Punto, Cinquecento, Mito, Giulietta, Corsa, Twingo, nonché parti di cruscotto e di plance di autovetture. Sono state trovate anche chiavi adulterate per agevolare l’effrazione delle serrature apposte alle portiere delle automobili.

ricetrasmittenti-3

Gli agenti si sono spostati nell'appartamento in uso al brindisino e qui sono state trovate chiavi originali, dotate di telecomando, relative ad autodi differenti tipologie e case costruttrici e tre apparati rice-trasmittenti, uno dei quali di tipo scanner che risultava sintonizzato sulle frequenze di altra forza di polizia. Tra garage e abitazione, gli agenti della Mobile hanno rinvenuto ciò che può ragionevolmente definirsi come l’occorrente per scassinare  auto, per sostituirne i congegni elettronici e quindi asportarle con maggiore facilità.  Tutto quello che è stato trovato è stato posto sotto sequestro, mentre il possessore del garage è stato denunciato per ricettazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento