Cronaca

Manutenzione delle strade, lavori per 200mila euro

Appalto affidato alla società di Taranto Cbmc con un ribasso del 35 per cento dopo la rinuncia di Bagnato Costruzioni che aveva offerto il 39,85. Passo indietro per “motivi familiari”. I fondi chiesti alla Cassa depositi e prestiti

BRINDISI – Forse è la volta buona per mettere mano alle strade e ai marciapiedi di Brindisi, ridotti a percorsi di guerra tra buche che spesso sembrano crateri, asfalto e basole disconnessi e scivoli per disabili inesistenti: il Comune ha affidato l’appalto per la manutenzione straordinaria della viabilità, per un importo pari a 200mila euro.

I fondi sono stati chiesti e ottenuti dalla Cassa Depositi e prestiti con la sottoscrizione di un mutuo già sul finire del 2015, dopo che la Giunta ha approvato il progetto definitivo, ma per la gara e l’aggiudicazione si è arrivati a “oggi”. Più esattamente al 6 giugno scorso, data della determina firmata dal dirigente del settore Lavori Pubblici, Gaetano Padula, dalla quale emerge che anche in questo caso l’Amministrazione si è trovata a fare i conti con un intoppo.

Non già un ricorso al Tar, come non di rado accade dopo le aggiudicazioni, ma la rinuncia della ditta risultata prima classificata in ragione del ribasso offerto. Si scopre, infatti, che il risparmio più consistente per l’Amministrazione comunale era stato presentato dalla ditta brindisina Bg Costruzioni di Gianfranco Bagnato: 38,85 per cento sui lavori, per un prezzo pari a 98.324,88 euro oltre 1.390,63 euro per oneri sulla sicurezza più Iva al 22 per cento.

La Ditta Bg si era aggiudicata l’appalto in via provvisoria il 5 febbraio 2016 dopo l’indizione della “procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando”, con invito rivolto via Pec dal Comune a 13 imprese: Effe Emme Costruzioni srl, Italia Scavi ed Ecologia srl, Codomar Surl, Cmv Costruzioni srl, Lionetti Luigi, Pagone srl, Mp Lavori srl, Cosi Costruzioni srl, Gallone Pietro, Cbmc srl, Capriulo Gianfranco, Bg Costruzioni, Ra Costruzioni srl.

Cos’è successo in seguito? Il Comune l’8 febbraio scorso ha “provveduto ad inviare alla ditta Bg Costruzioni la richiesta della documentazione giustificativa della congruità del ribasso offerto, relativa alle voci di computo metrico” e l’impresa ha risposto dichiarando che “rinunciava all’aggiudicazione per motivi familiari”. Un mese dopo, è stata contattata la seconda classificata, la ditta Cbmc srl che aveva offerto il 35,012 per cento, con sede a Taranto: il prezzo è pari a 104.485,48 euro, lavori da eseguire alle “condizioni di cui al capitolato speciale e disciplinare d’appalto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manutenzione delle strade, lavori per 200mila euro

BrindisiReport è in caricamento