menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Installato un cancello, ennesimo tentativo per impedire l'accesso a piazza Mercato

Ennesimo tentativo di limitare il traffico nelle ore prestabilite in piazza Mercato, nel centro brindisino. Dopo i moderni dissuasori automatici a scomparsa, sostituiti da due pesanti fioriere, da qualche giorno, in via Giuseppe Pignatelli, ha fatto la sua comparsa un cancelletto in ferro

BRINDISI - Ennesimo tentativo di limitare il traffico nelle ore prestabilite in piazza Mercato, nel centro brindisino. 

Dopo i moderni dissuasori automatici a scomparsa, sostituiti, in seguito agli innumerevoli atti vandalici che gli rendevano inutilizzabili, da due pesanti fioriere, molto meno all’avanguardia dal punto di vista tecnologico, ma molto più rassicuranti, economiche e, soprattutto, facili da “spostare” all’occorrenza, da qualche giorno, su via Giuseppe Pignatelli, ha fatto la sua comparsa un cancelletto in ferro. I vecchi metodi, come si suol dire, sono sempre i migliori; naturalmente solo se questi siano utilizzati in maniera corretta.

Da un cancello, infatti, ci si aspetta che delimiti e impedisca l’accesso ad un determinato spazio, logicamente, per fare ciò, il cancello deve essere necessariamente chiuso.

Ecco perché vederlo completamente aperto, di sera e a pochi giorni dall’installazione, fa sorgere dei dubbi sull’effettiva validità dell’ultimo dissuasore utilizzato.

Il cancello è facilmente manovrabile, anche da una sola persona, e senza un lucchetto che lo possa chiudere diventa solo un elemento ornamentale della piazza, e l’ennesima presa in giro per quei cittadini che assistono, da mesi ormai, alla trasformazione di una tra le più caratteristiche piazza del centro storico in un triste parcheggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento