menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Troppe assenze sospette, indagine della Finanza sulla Sanitaservice

Assenze frequenti, non giustificate, tra alcuni dipendenti della Sanitaservice, la partecipata della Asl di Brindisi: il sospetto è alla base della nuova indagine della Guardia di Finanza sul personale della società in house 

BRINDISI – Assenze frequenti, non giustificate, tra alcuni dipendenti della Sanitaservice, la partecipata della Asl di Brindisi: il sospetto è alla base della nuova indagine della Guardia di Finanza sul personale della società in house che per conto dell’Azienda sanitaria locale assicura i servizi di portierato, pulizia e logistica.

I militari del Nucleo di polizia Tributaria hanno avviato una serie di accertamenti partendo dall’acquisizione di documentazione negli uffici sede della Sanitaservice, da quelli di via Napoli, al Casale, a quelli operativi che si trovano in piazza Di Summa, al primo piano del vecchio ospedale. La raccolta degli atti, sia in formato cartaceo, che digitale, sarebbe iniziata tre giorni fa. L’inchiesta, quindi, è in fase embrionale. L’ultima visita degli uomini della Tributaria c’è stata questa mattina, 19 maggio 2017, quando sono stati chiesti gli ultimi registri sui quali vengono annotate le presenze giornaliere, distinte per turno.

Alla base delle indagini, ci sarebbe un esposto recapitato al Comando provinciale delle Fiamme Gialle, con richiesta di verifica su assenze ritenute frequenti e numerose. Come mai quei dipendenti non sono al lavoro? In alcuni casi, sarebbero stati indicati anche i luoghi che gli addetti della Sanitasarvice avrebbero frequentato nelle ore di lavoro. Non è escluso che l’autore (o gli autori) della denuncia siano vicini all’ambiente della Sanitaservice, certo è che per dare una risposta a quell’interrogativo i finanzieri hanno avviato gli accertamenti.

L'ospedale Perrino di Brindisi

E’ necessario, a questo punto, verificare chi è assente nel periodo oggetto dell’esposto, per quante ore e giorni e se c’è stato o meno un atto della Sanitaservice di autorizzazione. In altre parole dovranno essere sottoposti al vaglio della Finanza i titoli giustificativi delle assenze. La società così come la Asl sono già parti civili nel processo pendente davanti al Tribunale di Brindisi per furti di medicinali e articoli destinati all’ospedale Perrino e per truffa legata alle assenze di alcuni dipendenti della stessa Sanitaservice. L’inchiesta il 17 ottobre 2016 sfociò nel blitz che portò agli arresti dieci persone, nel frattempo destinatari di lettere di licenziamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento