menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le banconote false trovate e sequestrate dagli agenti della Polmare di Brindisi

Le banconote false trovate e sequestrate dagli agenti della Polmare di Brindisi

Banconote false sotto al tappetino dell'auto: due arresti

In carcere due uomini residenti nel Napoletano: avevano nascosto 3.950 euro nel pianale di una Jaguard Land Rover con numero di telaio contraffatto. La scoperta degli agenti della Polmare durante i controlli per gli imbarchi sul traghetto diretto a Igoumenitsa

BRINDISI - Banconote false in una busta di plastica nascosta sotto al tappetino di una Range Rover Evoque: il denaro tarocco, per 3.950 euro, è stato scoperto dagli agenti della Polmare di Brindisi, con conseguente arresto di due uomini residenti nel Napoletano, in attesa di imbarcarsi sul traghetto diretto a Igoumenitsa.

auto-2

In carcere sono finiti Salvatore Miccio, 34 anni, di Gragnano, e Pasquale Della Marca, 29, di Pompei, entrambi accusati di falsificazione di moneta, spendita e introduzione nello Stato di monete falsificate, nonché di ricettazione, uso e possesso di atti falsi. Sono in attesa dell'interrogatorio di convalida davanti al gip del Tribunale di Brindisi, al quale saranno trasmessi gli atti relativi all'operazione condotta dagli agenti diretti dal vice questore aggiunto Mario Marcone, nel pomeriggio di ieri.

miccio002-2I poliziotti, attorno alle 15, hanno posto in essere controlli durante le operazioni di imbarco di passeggeri e veicoli sul traghetto Euroferry Olympia: in coda c'erano i due napoletani, in attesa di salire a bordo con la Jaguard. Le verifiche hanno portato immediatamente a scoprire che era stato contraffatto il numero del telaio e che la polizza assicurativa non era conforme all'originale.

della marca001-2Da qui la perquizione all'interno dell'auto, anche con l'ausilio di unità cinofile e l'ulteriore scoperta della banconote false: 195 pezzi del taglio di venti euro più una da cinquanta euro, per un totale di 3.950 euro. Gli ulteriori accertamenti hanno permesso di scoprire che l'auto era stata rubata pochi giorni fa in provincia di Napoli e che la carta circolazione era falsa. 

Negli ultimi due mesi, gli agenti della Polmare hanno identificato e sottoposto a controllo 31.740 persone, dieci sono state denunciate anche per contraddando, 307 sono state respinte alla frontiera, mentre 2.066 sono stati gli automezzi controllati e tre quelli sequestrati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento